BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Calcio > Udinese > Udinese Atalanta streaming

Udinese Atalanta streaming diretta gratis live. Link, siti web migliori. Dove vedere e come (AGGIORNAMENTO)

Mercoledì 6 Gennaio 2016 allo Stadio Friuli di Udine si affronteranno Udinese e Atalanta nella partita valevole per il 18° turno del campionato italiano di calcio di serie A (fischio d'inizio ore 12:30).




AGGIORNAMENTO: Udinese Atalanta, Stefano Colantuono potrebbe puntare su Antonio Di Natale per scardinare la difesa dei nerazzurri. Il bomber bianconero sta vivendo una stagione difficile, ma è ancora desideroso di lasciare il segno. Sicuro assente Wague, fermato per un turno dal giudice sportivo per cui salterà questa sfida casalinga. E' possibile vedere la partita in streaming live gratis in italiano e la diretta in vari disparati modi: su siti web, link, app per dispositivi mobile, in chiaro si diversi canali esteri in modo completamente legale, dove e quando vedere è tutto indicato all'interno dell'articolo.

Udinese e Atalanta sono separate da appena 3 punti in classifica, con i bergamaschi che occupano attualmente il 9° posto con 24 punti al loro attivo, mentre l'Udinese è ferma al 13° posto con 21 punti conquistati nelle prime 17 giornate di campionato. In questa prima parte di campionato i padroni di casa hanno evidenziato enormi problemi in zona gol con appena 15 reti segnate in 17 partite, con il capitano Antonio Di Natale che ha segnato 1 solo gol fino ad oggi. Nell'ultima giornata di campionato l'Udinese ha colto un'importante vittoria in trasferta sul campo del Torino (1-0 il finale con gol di Perica), mentre l'Atalanta è stata sconfitta in casa per 3-1 dal Napoli. La squadra di Colantuono sta vivendo un buon momento e proverà a prendersi la seconda vittoria consecutiva, mentre la squadra di Edi Reja vorrà interrompere la striscia negativa di due sconfitte consecutive.

Colantuono dovrà fare a meno degli infortunati Merkel, Zapata e Kone contro la sua ex squadra, ma recupera Thereau e Heurtaux. I friulani scenderanno in campo con il 3-5-2 schierando Karnezis tra i pali ed una linea difensiva formata da Piris, Danilo e Felipe. A centrocampo la regia sarà affidata a Lodi che sarà affiancato in mediana da Iturra e Badu, con Widmer esterno sinistro e Edenilson esterno destro. In attacco Thereau (capocannoniere dei friulani) avrà come spalla Antonio Di Natale. In casa bergamasca il tecnico Edi Reja non avrà a disposizione gli infortunati Conti, Carmona e Raimondi oltre allo squalificato Paletta. L'Atalanta scenderà in campo con il modulo 4-3-3 che ha contraddistinto i bergamaschi nella prima parte della stagione, con Sportiello tra i pali, Stendardo e Cherubin al centro della difesa, Bellini a sinistra e Dramè a destra. In mediana De Roon sarà affiancato da Grassi e Cigarini, mentre il tridente offensivo vedrà German Denis come punta centrale con D’Alessandro e Gomez nel ruolo di attaccanti esterni.

Ad Udine le due squadre si sono affrontate già 31 volte in Serie A, con i padroni di casa nettamente in vantaggio negli scontri diretti con 18 vittorie contro le sole 7 dei bergamaschi. In 6 occasioni la partita è finita con un pareggio. Lo scorso anno ad Udine si imposero i padroni di casa per 2-0 con gol di Di Natale e Thereau.

La partita sarà possibile seguirla in diretta tv sui canali calcio di Sky Sport e Mediaset Premium, che per i loro clienti rendono disponibile lo streaming delle partite tramite le app Sky Go e Premium Play, che danno la possibilità di vedere le partite live su cellulari e tablet Android, oltre che su iPhone e iPad.
Anche la compagnia Tim offrono la possibilità di vedere le partite in diretta della propria squadra su tablet e cellulare.
Degno di nota anche SkyGoOnline che offre la possibilità di acquistare la singola partita Udinese-Atalanta con la qualità di Sky anche ai non abbonati.
In aggiunta alle possibilità sopra indicate, diversi canali stranieri quali Rtl, La2, Rsi e Orf hanno acquistato i diritti tv del Campionato di Calcio italiano e quindi mandano live lo streaming sui propri siti web.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il