Fiat: entro il 2010 quota del 10% del mercato dell'auto europeo e nuove strategie

In un recente intervento all’Università Statale di Milano, l'AD Fiat Sergio Marchionne ha smentito l’interessamento del gruppo Fiat per lo sviluppo di una vettura low-cost in stile Dacia Logan



In un recente intervento all’Università Statale di Milano, l'AD Fiat Sergio Marchionne ha smentito l’interessamento del gruppo Fiat per lo sviluppo di una vettura low-cost in stile Dacia Logan:

«Non critico mai i concorrenti ma la Fiat non farebbe mai ciò che ha fatto la Renault con la Logan», la «low cost» proposta uguale ovunque. Piuttosto il gruppo entro il 2012 punta ad avere «quattro piattaforme globali» in cui sviluppare l’architettura dei tre quarti «nascosti» di una vettura per poi «approcciare i mercati in modi diversi»

Marchionne ha anche parlato della ormai crescita e del futuro di Fiat Auto

«La Fiat del 2010 e del 2015 sarà una Fiat completamente diversa», capace di crescere «sul mercato europeo dove avrà una quota superiore al 10%» ma che saprà «esportare il suo know how tecnologico e commerciale ai partner».

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il