BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Banche a rischio crisi o fallimento 2016. Come difendersi, cosa cambia con nuove regole 2016. Migliori istituti e peggiori

Gli istituiti bancari in questo periodo sono stati al centro di fatti di cronaca davvero tragici. Per questo si sono introdotte nuove regole, inoltre ecco la lista degli istituti migliori e peggiori.




In particolare il Governo, recependo le nuove norme bancarie emanate dall'Unione Europea, ha stabilito che in caso di fallimento delle banche non ci sarà più nessun intervento pubblico, ma dovrà essere la stessa banca ad avviare il processo di risanamento, naturalmente sotto stretto controllo da parte di organi prestabiliti, in particolare della banca d'Italia. Nel caso in cui una banca si avvi verso il fallimento verrà avviato un procedimento definito di risoluzione, che prevede l'aggressione al capitale degli azionisti. Infatti questi soggetti saranno i primi a esser chiamati in causa per il risanamento della banca stessa. Nel caso in cui il capitale degli azionisti non dovesse essere sufficiente a chiudere il processo di risoluzione allora ecco che la legge prevede l'intervento da parte dei soggetti che hanno sottoscritto determinate forme di investimento. In particolare saranno coliti tutti quei soggetti che hanno acquisti titoli ad alto rischio oppure determinate obbligazioni che però comportano un rischio, come le obbligazioni subordinate.

Infine l'ultima categoria di persone che saranno colpite sono i correntisti, tuttavia verranno aggrediti solo quei conti correnti che hanno una cifra superiore ai 100 mila euro: in questo caos verrà sottratta loro la somma che eccede proprio i 100 mila euro. Per questo si consiglia di sottoscrivere solo conti correnti con somma inferiore a questo limite, inoltre le banche stesse dovranno sottoporre alla sottoscrizione di conti correnti superiori a 100 mila euro solo soggetti che attestano la lo preparazione in questo ambito. Tra le banche che sono state definite a rischio ci sono importanti istituti bancari come la Carife, la Banca delle Marche e l'Istituto di credito sportivo, a oltre a queste ci sono circa un'altra decina di istituti bancari commissariati dalla Banca d'Italia. Gli istituti che invece danno le maggiori garanzie sono la Fineco bank (affiliata al Gruppo Unicredit) e Banca Mediolanum, mentre risulta affidabile anche Banca Generali.

La partita verrà trasmessa in diretta live streaming con diverse soluzioni anche gratis in italiano sui canali calcio di Sky Sport e Mediaset Premium, che per i loro clienti rendono disponibile lo streaming delle partite tramite le app Sky Go e Premium Play, che permettono di visionare le partite in diretta live su tablet e cellulari Android o Apple come iPad e iPhone.
. Anche la compagnia Tim permettono di vedere le partite in diretta della propria squadra sul cellulare e sul tablet.
Da non dimenticare anche SkyGo Online che offre la possibilità di acquistare la singola partita - con la qualità di Sky anche ai non abbonati. Il tutto al costo di 9,90 a match, al netto di promozioni che vengono proposte di continuo.
Oltre alle possibilità indicate in precedenza, svariate tv svizzere, tedesche e austriache trasmettono in streaming online sui propri siti web.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il