BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Calcio > Torino > Torino Empoli streaming

Torino Empoli streaming gratis live diretta. Dove vedere e come. Siti web migliori, link (AGGIORNAMENTO)

Domenica 10 Gennaio 2016 si chiuderà il girone di andata del campionato di Serie A di calcio. Allo Stadio Olimpico di Torino scenderanno in campo i padroni di casa allenati da Ventura e l'Empoli di Giampaolo.




AGGIORNAMENTO: Torino Empoli, il gioco offensivo dei toscani passerà da Riccardo Saponara. Il trequartista è in grado di innescare in verticale i tagli profondi dei due attaccanti quando può partire fronte alla porte in possesso di palla. Per Giampaolo è impossibile farne a meno in questa delicata trasferta nel campo dei granata. La partita è visibile in streaming gratis in diretta live grazie a vari metodi, siti web, link ed emittenti straniere che garantiscono la visione per chi è fuori casa o non ha un abbonamento alla paytv, è tutto indicato più avanti.

In questo momento la classifica della Serie A vede l'Empoli all'8° posto con 27 punti conquistati nelle 18 partite fin qui disputate, mentre il Torino (che deve ancora recuperare la partita contro il Sassuolo) si trova al 14° posto con 22 punti al suo attivo. Nel corso dell'ultima giornata i granata sono usciti sconfitti con onore dallo Stadio San Paolo, dove hanno dovuto arrendersi allo strapotere del Napoli (2-1 il finale in favore dei partenopei). I toscani nel giorno dell'epifania sono invece stati sconfitti al Castellani dalla capolista Inter per 1-0, ma a fine partita hanno recriminato per due rigori piuttosto netti che non sono stati concessi dall'arbitro Celi. All'Olimpico entrambe le squadre andranno a caccia della prima vittoria del 2016: il Torino per abbandonare una posizione di classifica piuttosto anonima, l'Empoli per continuare a stupire.

In casa granata mister Giampiero Ventura dovrà rinunciare ad Obi (infortunato) ed Acquah (squalificato). Il Torino scenderà in campo come sempre schierato con il modulo 3-5-2 con Padelli in porta ed una linea difensiva formata da Bovo, Glik e Moretti. In mediana lo squalificato Acquah sarà sostituito da Benassi che sarà affiancato da Vives e Baselli, con Bruno Peres sulla corsia destra e Molinaro sulla corsia sinistra. In attacco sarà escluso ancora una volta Maxi Lopez, con Quagliarella (in gol a Napoli) che farà da spalla a Belotti. Nell'Empoli saranno assenti per infortunio Krunic, Mchedlidze e Tonelli. Giampaolo confermerà il 4-3-1-2 schierando Skorupski tra i pali, Barba (in ballottaggio con Camporese) e Costa al centro della difesa, Laurini nel ruolo di terzino destro e Mario Rui come terzino sinistro. In mediana l'ex giallorosso Paredes sarà affiancato da Zielinski e Buchel, con il talentuoso Saponara sulla trequarti ad innescare la coppia d'attacco formata da Pucciarelli e Maccarone. La partita sarà arbitrata da Gervasoni che fischierà il calcio di inizio alle ore 15.

Lo scorso anno allo Stadio Olimpico di Torino le due squadra si affrontarono nel corso del girone di ritorno e si impose l'Empoli per 1-0 grazie ad uno sfortunato autogol di Padelli dopo appena 3' di gioco.

L'incontro Torino-Empoli verrà trasmesso in diretta streaming live con la telecronaca gratis in italiano.
La partita tra Torino-Empoli sarà possibile seguirla in diretta tv sulla tv satellitare Sky e sul digitale terrestre Mediaset Premium, che rendono disponibili dei servizi per lo streaming con Sky Go e Premium Play, con cui vedere le partite in diretta live su iPad, iPhone e cellulari e tablet Android.
Anche la compagnia telefoniche Tim permettono di vedere le partite in diretta della propria squadra sul cellulare e sul tablet.
Dal 2014 è disponibile anche SkyGoOnline che permette ai non abbonati Sky, di acquistare sia la singola partita Torino-Empoli, sia tutti gli altri incontri.
Oltre a queste opzioni, alcune tv straniere mandano live lo streaming sui propri siti web. Diversi di questi canali, addirittura, si possono visionare anche in molte zone e città soprattutto del Nord dello stivale via antenna o satellite.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il