BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità incontro oggi e ieri riforma pensioni e attese settimana quota 100, quota 41, mini pensioni: novità mercoledì oggi

Entro la fine dell'anno il numero di auto blu dovrà essere ridotto del 25%. Nuove tecnologie per limitare il numero degli incidenti stradali.




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 10:12 mercoledì 13 Gennaio 2016): Oggi si riuniranno i Ministri dell'Economia a Bruxelles e vi potrebbero essere delle novità per le pensioni come abbiamo riportato sotto nelle ultime notizie e ultimissime. Si attende ancora, invece, il resoconto del lavoro di ieri del Gruppo Ristretto per le pensioni per capir come è andata e queli sono i pressuposti per la riforma pensioni almeno del gruppo di lavoro stesso.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 20:35 martedì 12 Gennaio 2016): Sarà interessante oltre a capire le novità per le pensioni, il come e il quando il Gruppo Ristretto di lavoro vorà portare avanti con quali metodi e priorità anche se si riuscirà finalmente ad avere quelle risposte ancora nelle ultime notizie e ultimissime mancavano come quella più importante della interrogazione ufficiale sulle motivazione tecniche ed economiche del respingimento di quota 100, mini pensioni e quota 41. Un rapporto strettamente tecnico che permetterebbe di andare oltre alla diversa volontà politica con cui si è voluto finora rispondere. Un documento, però, che nonostante sia stato chiesto ufficilamente da almeno due mesi non è mai giunto.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 14:47 martedì 12 Gennaio 2016): Oggi pomeriggio si riunisce, intanto, per le novità sulle pensioni il Comitato Ristretto dedicato creato appositamente. Come si evince facilmente da tutte le ultime notizie e ultimissime non ha avuto successo finora nonostante i tanti incontri avuti con le forze sociali di ogni genere e le convergenze politiche. Ora, sarà interessate capire come vorranno importare la riforma pensioni, quali novità e obiettivi vorranno darsi e attendiamo anche interessenti reseconti su altri punti che sono rimasti finora sospesi che poi vedremo.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 13:41 martedì 12 Gennaio 2016):  Sempre in questo contesto, in forma indiretta ma molto importante per le novità sulle pensioni, si potrebbe parlare dei fondi che si dovrebbero liberarare per la cluasola immigrazione e del modo migliore per poterli usare anche per la riforma pensioni come diceva lo stesso Presidente dell'Istituto Previdenza anche per aumentare occupazione e produttività inserendo dei metodi per uscire prima. La strategia dell'esecutivo sarebbe quella di usarli, i rimanenti, per il taglio delle tasse, ma non è detto che possa andare bene in quanto sono fondi provvisori una tantum e non strutturali come servirebbero.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 10:51 martedì 12 Gennaio 2016): L'incontro nelle sedi di Bruxelles è molto importante per le novità per le pensioni che si sta cercando di avanzare proprio in questa sede cercando di perseguire, in base alle ultime e ultimissime notizie, almeno tre strade differenti. La prima rigurda come già detto l'assegno universale che il Ministero dell'economia e il Presidente della Camera vorrebbero fare a livello europeo, dove tra l'altro noi siamo tra i pochi Peasi a non avere nulla di simile. Il Tesoro ha già depositato un progetto, mentre numerosi dialoghi e incintri idretti sono avvenuti tra Boldrini e i pari grado considerando l'assegno universale uno strumento per far crescere la fiducia dei cittadini verso le istituzioni europee.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 8:47 martedì 12 Gennaio 2016): Un nuovo incontro per quanto riguarda sempre i Ministri del Tesoro si svolgerà nel week-end a livello mondiale, all'OCSE, ma è difficile che in quel caso si parli di pensioni. Molto più facile che se ne parli nel precedente e spiegheramo poi le motivazioni. Le ultime notizie ed ultimissime confermaano, poi, per oggi nel primo pomeriggio il primo incontro dopo le feste della Commissione decidata alla pensioni di Montecitorio nel quale si spera verranno evidenziati i nuovi obiettivi e i metodi per poterli raggiungere.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 19:54 lunedì 11 Gennaio 2016): Tra gli incontri dove si potrebbe parlare indirettamente delle novità per le pensioni vi è quello dei Ministri del Tesoro a Bruxelles dove si discuterà dell'elasticità dei bilanci, molto importante per il nostro esecutivo e sui alcune importanti autorità vorebbero basare come riportano le ultime notizie e ultimissime, alcuni cambiamenti sulle pensioni. Senza dimenticare il progetto di assegno universale a livello di Bruxelles che i nostri stessi politici stanno cercando di portare avanti.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 18:12 lunedì 11 Gennaio 2016): Inizia una nuova settimana e con essa sicuramente o quasi una serie di novità per le pensioni un tema sempre più caldo. Ultime notizie e ultimissime notizie dobbiamo aspettarcele dal convegno dei ministri del tesoro convocato a metà di questa settimana, mentre difficile se non impossibile indicazioni nel prossimo consiglio dei ministri venerdì . Dall'altra parte le novità sulle pensioni dirette e indirette sono state protagonisti già oggi ad inizio settimana con l'ennesimo rilancio da parte del Presidente dell'Istituto di Previdenza e dalle intensioni di presentarsi in Aula da parte del Premier per spiegare ufficialmente quello che è stato fatto e le prospettive. E poi vi sono gli appuntamenti ufficiali, come quello di domani della Commissione ristretta di Montecitorio.

Sarà difficile migliorare il sistema del welfare in Italia se non si interviene in tempi brevi introducendo anche novità sulle pensioni. Nuovi rapporti anche oggi lunedì 11 gennaio 2016.

Pensioni. Alla ricerca di novità sulle pensioni. E magari in tempi brevi, considerando i recenti rapporti sullo stato del welfare italiano. La misura attualmente più discussa è quella dell'assegno universale, anche alla luce dei particolari della proposta del presidente del maggiore istituto di previdenza italiano ovvero il Sostegno di Inclusione Attiva per gli ultracinquantacinquenni. In buona sostanza viene messo in conto un sostegno al reddito di almeno 500 euro nel caso di un single di almeno 55 anni fino a oltre 1.000 euro sulla base della composizioni del nucleo familiare (moglie e figli) e di una serie di indicatori.

Ci sono anche indiscrezioni sull'avvio di nuovi confronti con le parti sociali a ridosso del Consiglio dei ministri convocato per venerdì 15 gennaio 2016. Si accennava ai nuovi studi sullo stato di pensioni e lavoro in Italia. Ebbene, stando ai numeri Eurostat, da queste parti, solo poco più della metà dei laureati lavora entro tre anni dal conseguimento del titolo di studio, anche per via del mancato turn over generazionale. Il traguardo della pensione si allontana biennio dopo biennio per lavoratori e lavoratrici italiani rendendo più difficile l'ingresso di nuove leve.

Elezioni Roma. Mentre si attende la definizione dei candidati, sia di centrodestra e sia di centrosinistra, che si contenderanno la poltrona di primo cittadino della città di Roma, la stretta attualità fa rima con la vicenda Mafia Capitale. Il giudice ha condannato a 2 anni e 4 mesi Massimo Caprari, ex consigliere comunale di Centro Democratico e a 1 anno e dieci mesi Gerardo e Tommaso Addeo, ex collaboratori di Luca Odevaine, l'ex componente del tavolo di coordinamento per i rifugiati e imputato nel maxiprocesso. Condannato a 2 anni 2 mesi anche Paolo Solvi (collaboratore dell'ex presidente del X Municipio, Andrea Tassone). Per tutti l'accusa è di corruzione.

Riforma pneumatici. Le nuove tecnologie vengono in soccorso per limitare il numero degli incidenti stradali. La soluzione arriva da quattro ragazzi dell'Istituto TeCIP (Tecnologie della Comunicazione, dell'Informazione, della Percezione) della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa che hanno dato vita al progetto Smart tyre. In buona sostanza alcuni sensori innovativi associati a una serie di algoritmi raccolgono i dati sullo stato di usura degli pneumatici e notificano al conducente l'eventuale allarme con tanto di procedure per la messa in sicurezza del mezzo. Insomma, il progetto ruota attorno al vitale concetto di prevenzione.

Riforma auto blu. Governo, regioni ed enti locali dovranno tagliare del 25% le auto blu entro il 31 dicembre 2016. Per quanto riguarda le amministrazioni centrali dello Stato, l'accordo stabilisce che resteranno fermi gli attuali limiti numerici di autovetture. Non si potrà dunque scendere al di sotto dei paletti posti dal recente decreto del premier.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il