BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni incontro Commissione domani martedì. Quali sono i nuovi obiettivi

Stando alle ultime notizie, la riunione della commissione Lavoro della Camera dei deputati di domani potrebbe portare novità sul versante delle pensioni.




Le novità sulle pensioni potrebbero passare dalla riunione della commissione Lavoro della Camera dei deputati in programma domani martedì 12 gennaio 2016. Occorre sempre usare il condizionale poiché, come raccontano le ultime notizie, il gran parlare che si è fatto per mesi e mesi ha portato a pochi risultati. Nella manovra approvata sul finire dello scorso anno, i cambiamenti introdotti per migliorare il sistema previdenziale italiano sono andati in una direzione opposta rispetto a quelle suggerite dall'organismo parlamentare. Ecco allora che è stato deciso un cambio di strategia. Alla luce delle tante questioni sul tavolo del confronti, è stato costituito un nucleo ristretto con il compito di occuparsi solo sulle pensioni.

Se e fino a che punto la commissione riuscirà a incidere per migliorare le pensioni in Italia è tutto da scoprire. Di certo, dovrà fissare degli obiettivi ben precisi da raggiungere e stabilire l'iter per fare centro. Come testimoniato dalle esperienze passate, appare inutile e poco efficace procedere per tentativi. Le idee devono essere chiare e condivise e soprattutto sostenibili sia dal punto di vista sociale sia da quello economico. Già dalle prima seduta del 2016 dovrebbero essere definite le basi di un progetto di modifica delle pensione da presentare all'esecutivo in tempi brevi. L'azione deve essere incisiva nella fissazione delle richieste da inoltrare a Palazzo Chigi.

Studi e analisi riferiscono come sia adesso il momento di intervenire sulle pensioni, anche per dare una sterzata al mondo del lavoro ed esattamente a quello della disoccupazione giovanile, le cui percentuali continuano a rimanere eccessivamente elevate in relazione alle aspettative di un Paese avanzato come l'Italia. Già dalla prima seduta, poi, si cercherà di capire fino a che punto potrà essere avviato un dialogo proficuo con l'esecutivo ovvero se quest'ultimo sarà disposto a rispondere argomentando le tante richieste avanzate negli ultimi mesi. Insomma, c'è un rapporto da ricostruire, il percorso è in salita e non c'è più tempo da perdere.

In parallelo, potrebbe arrivare qualche novità dal Consiglio dei ministri di venerdì 15 gennaio 2016. Anche se le pensioni in senso stretto difficilmente entreranno nell'ordine del giorno, sono ancora in ballo i decreti di riforma della pubblica amministrazione, molti dei quali coinvolgono il personale. Indiscrezioni dell'ultim'ora, poi, riferiscono dell'avvio di un confronto con le parti sociali su pensioni e lavoro ovvero sullo stato del welfare in Italia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il