BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quo Vado streaming film completo nuovo di Checco Zalone e dove vedere e scaricare su siti web, link gratis

Continuano a crescere in maniera incredibile le richieste per vedere lo streaming o scaricare Quo Vado il nuovo film di Checco Zalone.




Quo Vado il nuovo film di Checco Zalone inizia la settimana dopo un ennesimo week-end da record come dimostrano anche le milioni di ricerche effettuate sul web per cercare il film in streaming e dove e come vedere scaricandolo online.

Sono state superate, seconda la ricerca di DataMediareporting, società specializzata in sicurezza e analisi del P2P, oltre 5 milioni di ricerche e si va verso quasi i 6 milioni.

Come abbiamo già avuto modo di dire il film da scaricare su Torrent in streaming gratis su siti web, link è assolutamente difficile, praticamente impossibile in quanto il filtro antipirateria funziona molto bene permettendo di cancellare il film ogni 5-10 minuti massimo.

Al momento, inoltre, pe rquei luoghi geografici a livello di server difficili da raggiungere, è subentrato anche l'intervento di Google che ha rimosso numerosi link e siti web che potenzialmente potevano contenere il sito come indica lo stesso google nelle ricerche dedicate per scaricare il film con la scritta: 

" A seguito di un reclamo ricevuto ai sensi del Digital Millennium Copyright Act (Legge statunitense sul copyright), abbiamo rimosso 1 risultati da questa pagina. Se lo desideri, puoi leggere il reclamo DMCA che ha portato alla rimozione all'indirizzo LumenDatabase.org."

Lo avevamno già detto che, visto il successo del film, numerosi tentativi erano stati fatti su siti esteri, anche appoggiandosi a server che di solito non centrano nulla con la pirateria. E la risposta di Google, ma in generale della autorità non si è fatto attendere. 

N.B. Questo articolo ha solo ed esclusivamente carattere informativo, non vuole in nessun modo spronare la pirateria che è assolutamente illegale e pericolosa e che danneggia l'industria cinematrografica

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il