BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Conti deposito 2016: migliori offerte Gennaio 2016 con o senza vincolo. Rendimenti più alti, condizioni

Molti italiani cercano il modo migliore per investire i loro risparmi, ecco allora che può essere utile destinare i proprio fondi personali presso i conti deposito.




Il conto deposito può essere caratterizzato dal fatto che la somma investita può essere vincolata oppure no, inoltre si differenziano anche in base alla durata del vincolo, oltre che naturalmente al tipo di rendimento che vanno a garantire. Inoltre sul mercato esistono tanti istituti bancari che garantiscono diversi tipi di conto deposito, tutti più o meno convenienti ma andiamo a vedere in dettaglio quali possono essere le offerte più interessanti che in questo momento si possono trovare.

In particolare la Banca Ifis offre un conto deposito che è possibile aprire solo in modalità online che garantisce un tasso di rendimento pari al 1,45 per cento, tuttavia questo conto è detto vincolato, cioè si dovrà lasciare vincolata la somma sul conto senza che sia possibile toccarla e questo vincolo dovrà avere la durata minima di un anno, solo in questo modo si avrà diritto al rendimento detto in precedenza. Su questo conto non ci sarebbe neanche una spesa da sostenere, visto che pagherebbe tutto la banca.

Un'altra offerta interessante è quella che arriva da Nuova Banca Marche: in questo caso si parla di un conto deposito non vincolato, quindi la somma depositata può essere anche prelevata, e il tasso di rendimento è dell'1,85 per cento. In questo caso quindi non è previsto l'obbligo di vincolo, ama allo stesso tempo per poter maturare questo interesse è necessario che le somme siano vincolate per almeno 275 giorni. Inoltre in questo caso l'imposta di bollo è a carico del correntista e non della banca.

L'offerta di Findomestic invece prevede, per un conto deposito che si può sottoscrivere sia via internet sia allo sportello, un tasso di interesse pari all'1,50 per cento, anche in questo caso il conto non è vincolabile e il pagamento degli interessi avviene anche in modo anticipato. Infine c'è il conto deposito offerto da banca Santander, che offre un'intreesse pari all'1,50 per cento per un anno di deposito, che però è libero e non vincolato, inoltre l'imposta di bollo è a carico del cliente, anche se una parte viene pagata dalla banca stessa..

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il