BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2016: tutto quello che c'è da sapere

Nuove norme di pagamento del Canone Rai 2016: chi è esente, chi deve pagarlo e come fare con nuovo meccanismo bolletta elettrica




Al via da quest’anno 2016 alle nuove norme per il pagamento del Canone Rai. Di seguito cercheremo di capire cosa cambia e come cambiano i metodi di pagamento del canone Rai.

Quanto costerà da quest’anno il Canone Rai, come si pagherà e su cosa: Dal primo gennaio 2016 il costo del Canone è sceso da 113,50 euro a 100 euro e scenderà ancora a 95 euro nel 2017. E’ stato confermato il pagamento del canone Rai in bolletta elettrica. L'importo da versare sarà diviso nelle varie bollette annuali  in 10 rate annuali. Solo per il 2016 la prima rata del canone si pagherà da luglio a dicembre, poi dal 2017 si dovrà pagare a regime con le diverse bollette. Il Canone Rai deve essere versato esclusivamente sul possesso tv, per cui non deve essere pagato, come si era inizialmente ipotizzato, per tablet, pc e smartphone

Chi paga il Canone Rai: Il canone Rai 2016 deve essere pagato solo dagli intestatari di un utenza domestica e solo sulle prime case e se la seconda casa è affittata il canone deve essere pagato dall’inquilino, anche se il contratto di fornitura di energia elettrica è intestato al proprietario. Per non pagare il Canone Rai il singolo contribuente dovrà dimostrare all'Agenzia delle Entrate di non essere in possesso di alcun apparecchio per la ricezione delle immagini per non versare l'importo richiesto.

Multe e sanzioni previste in caso di mancato pagamento del Caone Rai: Per il mancato pagamento del Canone Rai 2016 sono previste sanzioni fino a 500 euro. Nel caso di pagamento entro i 30 giorni successivi alla data di scadenza, è prevista l'applicazione una sanzione è pari a 4,47 euro ovvero a un dodicesimo dell'importo per ogni semestre. Trascorso il primo mese, la quota sale fino a 8,94 euro ovvero un sesto del canone per ogni semestre. Sanzioni salate previste anche per chi dichiara di non possedere una tv, invece presente in casa.

Chi è esonerato ed esente dal pagamento del Canone Rai: Sono esonerati dal pagamento del Canone Rai gli over 75 che non convivono con altri soggetti diversi dal coniuge titolari di reddito proprio, che hanno un reddito che unitamente a quello del proprio coniuge convivente non sia superiore complessivamente ad euro 516,46 per tredici mensilità (euro 6.713,98 annui). Esenti dal pagamento del Canone Rai anche i militari di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze Nato, agenti diplomatici e consolari, ma anche riparatori e rivenditori tv. Non pagano il Canone Rai anche gli invalidi degenti in case di riposo; i militari delle Forze Armate Italiane, ma l’esenzione è prevista solo per ospedali militari, Case del soldato e Sale convegno dei militari delle Forze armate, mentre la detenzione del televisore all’interno di un alloggio privato, anche se situato dentro le strutture militari, prevede il pagamento del canone.

Mancato pagamento del Canone Rai negli anni precedenti: Il diritto dello Stato di recuperare gli importi non versati per le annualità precedenti si prescrive dopo dieci anni a patto che il contribuente non abbia ricevuto un sollecito di pagamento. Se, dunque, un contribuente non ha pagato per 20 anni il canone Rai, lo Stato gli può chiedere solo il versamento degli ultimi 10 anni e non oltre. Gli accertamenti saranno effettuati dall'Agenzia delle Entrate e dalla Guardia di Finanza.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il