BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Disoccupazione 2016: domande e risposte. Assegno, durata, requisiti INPS

Come funzionano i sussidi di disoccupazione 2016 e al via nuovo Asdi assegno di disoccupazione per lavoratori che hanno esaurito la Naspi. Le novità




Dall’11 gennaio è possibile richiedere il nuovo Asdi una volta esaurita la Naspi ed è stato inoltre prorogato anche per tutto il 2016 il Dis Coll. Vediamo di seguito come funzionano i sussidi di disoccupazione 2016 e come presentarne richiesta.

Come funziona la Naspi 2016 e chi può richiederla?  

La Naspi è la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego erogata mensilmente per un massimo 24 mesi e per importi massimi fino a 1.300 euro al mese. Per richiedere la Naspi, bisogna presentare domanda all’Inps, esclusivamente in via telematica, entro i 68 giorni successivi dalla conclusione del rapporto di lavoro e per beneficiarvi il lavoratore disoccupato deve dimostrare periodicamente che è impegnato nella ricerca di un nuovo lavoro. Per usufruire del sussidio, i disoccupati devono: essere in stato di disoccupazione; possedere nei quattro anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione almeno tredici settimane di contribuzione; far valere trenta giornate di lavoro effettivo, a prescindere dal minimale contributivo, nei dodici mesi che precedono l’inizio del periodo di disoccupazione.

La Naspi vale anche per lavoratori stagionali, colf e badanti?

Da quest'anno possono usufruire della Naspi anche i lavoratori stagionali impiegati nel settore turistico o negli stabilimenti termali per gli eventi di disoccupazione verificatisi entro il 31 dicembre 2015. Possono beneficiare delle nuove norme alberghi e villaggi turistici, affittacamere, B&B; rifugi montani, colonie e ostelli della gioventù; stabilimenti balneari; bar e ristoranti, anche ambulanti; pasticcerie e gelaterie; tour operator, agenzie di viaggio, guide e accompagnatori turistici; stabilimenti termali. Per quanto riguarda la possibilità di usufruire della Naspi per colf e lavoratori domestici , a domicilio, dipendenti con periodi di lavoro estero, lavoratori caratterizzati da neutralizzazione con contribuzione di interesse molto datata e agricoli, devono avere almeno cinque settimane lavorate, intese come settimane con un minimo di 24 ore di lavoro retribuito. Il numero di settimane lavorate si calcola dividendo il numero di ore per 24 e se il risultato sia un decimale, toccherà all’Inps arrotondare il numero per eccesso

Come funziona l’Asdi nuovo assegno disoccupazione 2016?

Se esaurita la Naspi, il lavoratore non avesse ancora trovato una nuova occupazione dall’11 gennaio può richiedere l’Asdi, nuovo assegno di disoccupazione, al via ufficialmente. L’Asdi è pari al 75% dell'ultima indennità Naspi percepita dal richiedente, con eventuali bonus se si hanno figli a carico. In particolare, il bonus è pari a 89,70 euro per un figlio; a 116,60 euro per due figli; a 140,80 euro per tre figli; a 163,30 per quatto o più figli. Anche per richiedere l’Asdi bisogna inoltrare domanda all’Inps. L’Asdi 2016 dura un massimo di sei mesi ed è finanziato con 200 milioni di euro, le domande verranno accettate in base e ordine cronologico di presentazione fino ad esaurimento risorse.

Quali sono le condizioni necessarie per richiedere l’Asdi 2016?

Il lavoratore disoccupato per richiedere l'Asdi deve sottoscrivere un Progetto Personalizzato con l’impegno a partecipare a corsi di informazione e orientamento e ad accettare adeguate proposte di lavoro. I centri per l’impiego, che si possono contattare attraverso il portale Cliclavoro, effettueranno le necessarie comunicazioni al ministero. Per usufruire dell'Asdi, il lavoratore non deve aver già utilizzato l’Asdi per periodi pari a superiori a sei mesi nei 12 mesi precedenti il termine della fruizione della Naspi o comunque per un periodo pari o superiore a 24 mesi nel quinquennio precedente.

Cos’è il Dis Coll, per chi vale e come funziona?

Il Dis Coll è la nuova l’indennità per i professionisti disoccupati iscritti alla gestione separata dell’Inps e CoCoPro, collaboratori coordinati e continuativi e a progetto, è stato, infatti, prorogato per tutto quest'anno anno. Prevede l’erogazione di un assegno pari al 75% del reddito medio mensile nei casi in cui il reddito mensile sia pari o inferiore a 1.195 euro mensili e non può essere superiore ai 1.300 euro. Il Dis Coll deve essere richiesto online all’Istituto entro 68 giorni dalla perdita del lavoro e sarà lo stesso Istituto ad occuparsi della sua erogazione ogni mese. Il Dis Coll non può essere richiesto dagli assegnisti di ricerca, dottorandi e titolari di borsa di studio che svolgono attività di ricerca presso le università e negli enti di ricerca, anche se iscritti alla gestione separata dell’Inps.

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il