BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2016: chi paga, come funziona. Prime regole ufficiali e spiegazioni. E chi deve pagare con bollettino entro 31 gennaio

Primi chiarimenti dell'Agenzia delle entrate sul pagamento del canone Rai 2016 in bolletta, ma restano ancora molti i dubbi.




Il 2016 è l'anno del pagamento del canone Rai in bolletta. Solo dopo i chiarimenti dell'Agenzia delle entrate e il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico saranno più chiari i dettagli. La piattaforma base è comunque giù definita e prevede il versamento a carico dei possessori di un televisore, la cui presenza viene però data per certa se l'utente ha intestato un'utenza domestica. L'imposta dovrà essere corrisposta solo sulla prima casa, anche se è in affitto. Ma cosa succede nel caso di intestazione della bolletta della luce e della residenza in un'altra abitazione? E di intestazione della bolletta a un componente familiare diverso dal proprietario?

E che dire di chi convive sotto lo stesso tetto, come gli studenti fuori sede? E badanti e governanti, dovranno pagare il canone Rai? In tutti questi casi, il canone dovrebbe essere versato una sola volta, anche se c'è chi suggerisce di versare l'imposta entro fine mese per mettersi al riparo da eventuali sanzioni. Insomma, ci sono tanti nodi da sciogliere da chiarire e di cui si resta in attesa di qualche illuminazione in più di quelle fornite con il comunicato stampa congiunto di Agenzia delle entrate e Rai. Prima c'è la facile ironia: "Niente più bollettini postali nelle case degli italiani. Pagare il canone TV è adesso facile come accendere la luce: dal 2016 il costo sarà incluso nella bolletta elettrica e sarà più conveniente".

Poi la conferma: "Il canone è dovuto una sola volta, per ogni famiglia o per gruppo di persone residenti nella stessa casa. Per tutte le altre abitazioni non ci sarà inoltre alcun addebito". L'importo da corrispondere è di 100 euro, diviso in 10 rate di pari valore, ma solo per questo 2016, la prima rata, di 70 euro, scatterà nel mese di luglio. Infine c'è anche l'invito, nel caso di dubbi, a consultare il sito canone.rai.it: "Per permettere a tutti di conoscere le nuove regole, su tutti i canali della Rai viene inoltre da oggi trasmesso uno spot che illustra le modalità della nuova normativa. La Rai sta inoltre lavorando per attivare nei prossimi giorni un Numero Verde gratuito con cui spiegare ai cittadini tutti i dubbi sul nuovo canone".

A essere esonerati dal pagamento del canone Rai sono gli over 75 con basso reddito familiare, quindi i militari delle Forze Armate Italiane per ospedali militari, case del soldato e sale convegno; i militari di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze Nato; gli agenti diplomatici e consolari accreditati in Italia a condizione che nei loro rispettivi paesi i diplomatici italiani godano dello stesso trattamento; rivenditori e riparatori TV.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il