BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità con errori le poche e minime riforma pensioni peggiorano invece di migliorare: novità oggi sabato

Verso lo slittamento del varo dei decreti di riforma della pubblica amministrazione da parte del Consiglio dei ministri.




Le ultime notizie di oggi sabato 16 gennaio 2016 riferiscono come lo strumento dei voucher è praticamente inutile ai fine della pensione. Urgono novità.

Pensioni. Le novità sulle pensioni devono essere studiate nell'ottica del ricambio generazionale tra giovani e anziani sui posti di lavoro. Inutile girarci attorno, i continui rapporti che arrivano sullo stato dell'economia italiana riferiscono di come il livello di disoccupazione sia a livelli insostenibili e le recenti modifiche nelle regole del mercato del lavoro non sembrano per ora in grado di assicurare un vero cambio di passo. Tra gli strumenti in costante ascesa di utilizzo ci sono i voucher. Peccato solo che sono sfruttabili solo per il lavoro occasionale e che l'impatto contributivo sulle future pensioni è praticamente inesistente.

Eppure il turn over si rende indispensabile anche in termini aziendali nell'ottica di un aumento del tasso di competitività e di produzione. Ma per incentivarlo occorrono investimenti che l'esecutivo non sembra affatto disposto a metterli in pratica. E le prospettive non sono evidentemente incoraggianti, considerando che l'attuale legge previdenziale prevede nel 2016 il pensionamento a 66 e 7 mesi con uno spostamento progressivo dell'età pensionabile per via della crescita delle speranze di vita, fino a 68 e 3 mesi nel 2031.

Riforma pubblica amministrazione. Sembra destinato a slittare di una settimana il varo dei decreti di riforma della pubblica amministrazione da parte del Consiglio dei ministri. In gioco ci sono la riduzione del numero delle camere di commercio e delle partecipate, l'ampliamento dei distretti dei servizi pubblici locali, la sforbiciata sugli enti locali, la revisione delle regole relative alle conferenze dei servizi, l'assorbimento della guardia forestale nei carabinieri, il Pin unico nell'ambito dell'Agenda digitale la minore discrezionalità nella nomina dei dirigenti sanitari, il calo del numero delle autorità portual.

Concorso scuola. A grandi passi verso il nuovo concorso scuola 2016. Lo schema definito dall'esecutivo prevede la cancellazione della prova preselettiva nell'ambito delle modalità di svolgimento, l'organizzazione su base regionale e la partecipazione riservata solo agli insegnanti in possesso di abilitazione. Saranno assunti 63.712 docenti.

Bonus casa. Da quest'anno è raddoppiato del tetto di spesa del bonus mobili per le giovani coppie, anche di fatto, in cui almeno uno dei due componenti non ha superato i 35 anni. La detrazione Irpef al 50% sulle spese sostenute per gli acquisti collegati alla prima casa sarà calcolata su un ammontare complessivo di fino a 16.000 euro, rispetto agli 8.000 euro in vigore fino allo scorso anno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il