Calendario 2016 Festività, Ponti, Feste e ferie Scuola e Lavoro. Quando cade Carnevale, 1 Maggio 2016, Pasqua,2 Giugno,Ponte Morti

Chiunque di noi, lavoratori, studenti, insegnanti, pensionati, disoccupati o casalinghe, sarà curioso di conoscere ciò che ci riserba il calendario 2016 in fatto di festività, ponti, vacanze e ferie.

Calendario 2016 Festività, Ponti, Feste


Iniziamo questo viaggio, lungo 366 giorni, con lo scoprire le festività del 2016. Festività che possono coincidere con un periodo di vacanza dalla scuola o dal lavoro. Accantonati capodanno e l'epifania, la prossima festività utile sono il 27 e 28 marzo, Pasqua e Lunedì dell'Angelo. Segue il lunedì 25 aprile con la festa della liberazione e il 1°maggio chequest'anno cade di domenica. A giugno si festeggia la festa della Repubblica, ovvero giovedì 2 giugno, mentre ad agosto il giorno dell'Assunzione (Ferragosto) si festeggerà lunedì 15. Concludono le festività del 2016, martedì 1° novembre con la festa di Ognissanti, giovedì 8 dicembre la festa dell'Immacolata e per finire, domenica e lunedì 25 e 26 dicembre, con la festività del Natale e Santo Stefano

Il calendario 2016 ci propone i seguenti ponti: dal 2 al 5 giugno per la festa della Repubblica; Dal 30/10 al 1° novembre per la festività di Ognissanti; dall'8 all'11 dicembre per l festa dell'Immacolata.

Per quanto attiene le vacanze scolastiche, si segnalano le vacanze pasquali che ques'anno avranno inizio il 24 marzo e termineranno il 30 marzo; seguirà lunedì 25 aprile in occasione della Festa della Repubblica; nel mese di giugno gli studenti usufruiranno del ponte dal 2 al 5. Le vacanze estive inizieranno l'11 di giugno e termineranno con molta probabilità l'11 di settembre. Occorre ricordare che in ambito scolastico, i giorni di vacanza possono variare da scuola a scuola, in quanto ogni Istituto è libero di adottare un proprio calendario scolastico.

Per quanto attiene l'ambito lavorativo, occorre fare un distinguo in quanto non tutti potranno usufruire delle festività a livello nazionale. In particolare, se si tratta di lavoratori che svolgono lavori di utilità pubblica, come per esempio chi lavora nell'ambito della ristorazione, della sanità o del trasporto pubblico.Tutti gli altri invece usufruiranno di un periodo di vacanza corrispondente al giorno della festività. In compenso, chi dovrà lavorare durante il periodo delle festività, avrà diritto ad un aumento dello stipendio.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il