BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quo Vado streaming nuovo film di Checco Zalone, dove scaricare link, siti web o vedere in streaming completo.E' la domanda del Web

Continua ad essere molto difficile a scaricare o vedere in streaming gratis e completo, in Hd o senza Hd, il nuovo film di Quo Vado




Quo vado continua ad essere il film più desiderato per essere visto in streaming o da scaricare su Torrent, Bittorrent e siti P2P, file sharing.

Lo rivela la società di sicurezza specializzata in P2P SocialMediaReporting che indica come solo su Google Quo Vado il nuovo film di Checco Zalone è stato ricercato oltre 7 milioni di volte con le parole chiavi principali, senza contare scaricare Quo Vado in Hd, Streaming Quo Vado film completo, Quo Vado streaming gratis.

Se si dovessero contare anche queste ricerche si arriverebbe ad oltre dieci milioni e ancora di più se si dovessero conteggiare le ricerche Emule e affini.

Ovviamente le richieste aumentano nel week-end e alla sera. Le ricerche per vedere in streaming il nuovo film di Checco Zalone o i siti e i link per scriacarlo sono duvuti anche al fatto che ancora oggi non c'è una vera e propria copia online.

Il sitostea anticopia con tutte le misure connesse funziona molto bene e il film non riesce a rimanere più di 5-10 minuti online. 
Nei forum si consiglia di cercare nei siti stranieri, ma anche in questo caso, appare molto complicato scaricarlo sia per le misure di sicurezza, sia perchè Google sta intervenendo in maniera continuativa ed immediata ad eliminare i link.

E non è un caso che si provi ad inserire i link anche su siti che nonc entrano nulla con la pirateria come reddit.it, ma anche questi non funzionano.

E come già detto non rimane che andare al cinema, anche perchè il film merita davvero.

N.B. Questo articolo ha solo ed esclusivamente carattere informativo, non vuole in nessun modo spronare la pirateria che è assolutamente illegale e pericolosa e che danneggia l'industria cinematrografica

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



pubblicato il