BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità da rimpasto esecutivo con spostamenti e inserimenti molto interessanti, riforma: novità oggi martedì

Ultimo confronto televisivo tra Hillary Clinton e Bernie Sanders in vista delle primarie del Partito democratico negli Stati Uniti.




​NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 21:22 oggi martedì 19 Gennaio 2016): Due nomi stanno circolando per il rimpasto dell'esecutivo che sarebbero per le novità per le pensioni davvero un punto di svolta. E chiuderebbero un cerchio che è stato aperto con la nomina dell'attuale Presidente dell'Istituto di Previdenza dimostrando che c'è un preciso progetto da parte dell'esecutivo andando anche contro le ultime notizie e ultimissime e anche alcune nostre indicazioni a dire il vero. Sono, comunque, nomi difficili che possano arrivare ad essere nominati in particolare il secondo che aprirebbe anche nuove prospettive all'interno del partito di maggioranza.

Si attendono novità sulle pensioni dal possibile rimpasto nella squadra dell'esecutivo. Gli ultimi aggiornamenti a oggi martedì 19 gennaio 2016.

Pensioni. Fino a che punto il paventato rimpasto nell'esecutivo possa avere conseguenze sulle pensioni resta tutto scoprire. Il recente passato ha dimostrato come non sempre i cambiamenti hanno portato all'introduzione di novità nel comparto previdenziale. Anzi, in alcuni casi si è assistito a un totale immobilismo ovvero alla prosecuzione di quanto fatto dai rispettivi predecessori. Stando alle ultime notizie, tuttavia, il premier avrebbe intenzione di spostare alcune caselle per dare maggiore spinta alla politica di rinnovamento di Palazzo Chigi. Queste sono dunque ore da seguire con attenzione, anche perché stanno circolando i primi nomi su possibili new entry.

Tra questi c'è quello di Tommaso Nannicini, economista e sottosegretario con deleghe economiche, le cui posizioni sono in sintonia con quelle del numero uno del maggiore istituto di previdenza italiana. Potrebbe tornare a Palazzo Chigi l'attuale presidente del comitato ristretto della commissione Lavoro a Montecitorio. La sua sensibilità rispetto al tema delle pensioni è nota da tempo, come dimostrato dal disegno di legge, congelato per assenza di coperture economiche, che prevede l'uscita a 62 anni di età con 35 anni di contributi versati con penalizzazione massima dell'8% sull'importo dell'assegno previdenziale sulla base del momento del congedo.

Riforma Ctd. Stop a tutte le forme di intermediazione nella raccolta delle scommesse e a rischiare sono i Centri trasmissione dati (Ctd). Secondo il decreto Balduzzi, "fatte salve le sanzioni previste nei confronti di chiunque eserciti illecitamente attività di offerta di giochi con vincita in denaro, è vietata la messa a disposizione, presso qualsiasi pubblico esercizio, di apparecchiature che, attraverso la connessione telematica, consentono ai clienti di giocare sulle piattaforme di gioco messe a disposizione dai concessionari online, da soggetti autorizzati all'esercizio dei giochi a distanza, ovvero da soggetti privi di qualsiasi titolo concessorio o autorizzatorio rilasciato dalle competenti autorità".

Candidati Usa dibattito. Si accende il confronto in vista delle primarie del Partito democratico negli Stati Uniti. A sfidarsi davanti alle telecamere sono stati Hillary Clinton e il senatore Bernie Sanders. Non sono mancati gli affondi, con la prima che colpisce sulle difficoltà dell'avversario in relazione alle norme contro i fabbricanti di pistole e fucili. Il secondo mette a disagio Hillary Clinton sulla questione dei finanziamenti. Punto di accordo è a scelta della strada della diplomazia per risolvere la crisi in Siria.

Riforma Pec. Un milione di Pec nel 2015 nel settore della giustizia tributaria. La riforma ha funzionato. Come specificato dal Consiglio di presidenza della giustizia tributaria, la posta elettronica certificata è il nuovo sistema attraverso il quale è possibile inviare email con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno, con attestazione dell'orario esatto di spedizione e ricezione, come stabilito dalla vigente normativa. Questo sistema presenta delle forti similitudini con il servizio di posta elettronica tradizionale, cui però sono state aggiunte delle caratteristiche tali da fornire agli utenti la certezza, a valore legale, dell'invio e della consegna dei messaggi email al destinatario.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il