BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Isee 2016: calcolo reddito, compilazione modelli e DSU, documenti necessari

La presentazione dei documenti per presentare domanda di prestazioni agevolate in base all'Isee 2016 varia in base alla categoria di appartenenza.




Al via il nuovo Isee 2016, lo strumento di valutazione della situazione economica di coloro che richiedono prestazioni sociali agevolate. Differisce sulla base della tipologia di prestazione richiesta ovvero prestazioni agevolate di natura sociosanitaria; prestazioni agevolate rivolte a minorenni, in presenza di genitori non conviventi; prestazioni per il diritto allo studio universitario; Isee corrente. Si ottiene rapportando l'Indicatore della situazione economica al parametro della scala di equivalenza, applicato al nucleo familiare in relazione al numero dei componenti e alle eventuali maggiorazioni che rendono il calcolo più vantaggioso:

Nella dichiarazione devono essere indicati la situazione personale e familiare e i dati relativi a patrimonio immobiliare; patrimonio mobiliare, redditi e possesso di veicoli. Come abbiamo visto in questo ampio approfondimento sull'Isee 2016, concorrono alla formazione del reddito anche gli assegni al coniuge e ai figli; il 20% del reddito da lavoro dipendente o da pensione; spese per i disabili; una quota degli affitti; una franchigia sulle abitazioni di proprietà; gli interessi derivanti da investimenti in prodotti finanziari.

Da segnalare la nascita della Carta della famiglia, creata per garantire ai nuclei familiari a basso reddito con almeno tre figlio minorenni a carico sconti sull'acquisto di beni e servizi. La carta è rilasciata alle famiglie che ne facciano richiesta, previo pagamento degli interi costi di emissione, con i criteri e le modalità stabilite, sulla base dell'Isee, con decreto del ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il ministro dell'Economia con il ministro per lo Sviluppo Economico. La carta consente l'accesso a sconti sull'acquisto di beni o servizi ovvero a riduzioni tariffarie con i soggetti pubblici o privati che intendano contribuire all'iniziativa.

Istituito il Fondo per il contrasto alla povertà educativa alimentato dai versamenti effettuati dalle Fondazioni bancarie su un apposito conto corrente postale. Per le contribuzioni a favore di questo Fondo le fondazioni bancarie potranno beneficiare di un credito d'imposta pari al 75% dell'erogazione effettuata per gli anni 2016, 2017 e 2918 nel limite di uno stanziamento pari a 100 milioni per ciascun anno. Il riconoscimento del credito è legato alla trasmissione all'agenzia delle Entrate della delibera di impegno irrevocabile e viene disposta la responsabilità solidale di tutte le fondazioni bancarie in caso di mancato versamento.

ISEE 2016: calcolo e compilazione passo passo. Il modello ISEE è un ottimo strumento per ottenere benefici ed esonerei nei pagamenti per alcuni servizi pubblici come la mensa scolastica, il ticket, autotrasporti, università... ecco come compilarlo e quali documenti presentare per le detrazioni

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il