BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cessione del Quinto 2016: come cambiano i prestiti 2016. Per chi, come funziona

In vigore novità per tassi ed erogazione dei prestiti con cessione del quinto dedicati ai pensionati: tipologia prestito novità e caratteristiche




In vigore novità per tassi ed erogazione dei prestiti con cessione del quinto dedicati ai pensionati: sono stati, infatti, aggiornati i tassi soglia Taeg da impiegare per i prestiti con cessione del quinto della pensione: il recente messaggio Inps dello scorso 5 gennaio ha reso noto che, a seguito del decreto del 21 dicembre 2015, il Ministero dell’Economia ha indicato i tassi effettivi globali medi (TEGM) praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari, dal primo gennaio al 31 marzo 2016. E’ bene innanzitutto precisare che la cessione del quinto è una tipologia di prestito che il pensionato può richiedere, in qualsiasi momento voglia  o ne abbia bisogno, alla società finanziaria o e all'istituto bancario e sarà l'Inps a provvedere a pagare la somma stabilita detenendola poi direttamente dalla pensione.

Si tratta di u genere di prestito il cui contratto non può superare i dieci anni e, come garanzia per il pericolo che il detentore del debito possa cessare di vivere, è previsto l’obbligo di sottoscrizione di un'assicurazione. In ogni caso, come riporta la stessa terminologia, il prelievo non potrà essere oltre un quinto della quota mensile della pensione. Il pensionato che desidera ottenere un prestito con cessione del quinto, dovrà richiedere la comunicazione di cedibilità della pensione presso un qualunque ufficio Inps.

Vi sono, tuttavia, casi in cui le pensioni non possono chiedere la il prestito con cessione del quinto e sono: assegni e pensioni di sussistenza,invalidità civili; pensioni che risultano essere titolari con altri per la parte della somma non appartenente all'individuo che richiede la cessione; assegni mensili per la sorveglianza ai pensionati per incapacità a compiere un qualsiasi lavoro; assegni straordinari di sostegno al reddito (VOESO, VOCRED, VOCOOP); assegni alla famiglia;

Tornando ai nuovi tassi fissati, in particolare, i nuovi tassi medi sono: per prestiti fino a 5mila euro 12,2% (Tasso d’usura 19,25%) e per prestiti oltre i 5mila euro 10,99% (tasso d’usura 17,74%). Per i pensionati, i tassi soglia Taeg variano in base all’età del richiedente e alla somma erogata e per pensionati fino a 59 anni i prestiti fino a 5mila euro hanno un tasso del 9,09%, mentre per prestiti oltre i 5mila euro hanno un tasso dell’8,71%; per pensionati con età compresa tra 60 e 69 anni, per prestiti fino a 5mila euro i tassi sono del 10,69%, mentre per prestiti oltre i 5mila euro sono del 10,31%; infine, per pensionati con età compresa tra 70 e 79 anni, per prestiti fino a 5mila euro i tassi sono del 13,29% e per prestiti oltre i 5mila euro del 12,91%.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il