BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso scuola: domani giovedì conferenza su misure approvate in attesa bandi Miur con requisiti, prove, calendario, punteggi

Questa sera il Consiglio dei ministri varerà le nuove classi di concorso per il prossimo anno scolastico. Domani conferenza stampa.




Domani mattina giovedì 21 gennaio 2016 arriveranno le prime notizie ufficiali sul nuovo concorso scuola 2016. A Palazzo Chigi è stata infatti convocata una conferenza stampa di illustrazione dei provvedimenti assunti, a cui prenderanno parte sia il premier e sia i ministri dell'Istruzione e della Pubblica Amministrazione. La convocazione non è casuale considerando che il Consiglio dei ministri di questa sera varerà le nuovi classi di concorso. Di certo c'è anche il numero delle assunzioni per il prossimo triennio, essendo già stati firmati i decreti dai Ministeri competenti: saranno assunti 63.712, di cui 52.828 comuni, 5.766 di sostegno e 5.118 di potenziamento.

Le nuovi classi di concorso per il prossimo anno scolastico sono dunque A-23: Lingua italiana per discenti di lingua straniera; A-35: Scienze e tecnologie della calzatura e della moda; A-36: Scienze e tecnologia della logistica; A-53: Storia della musica; A-55: Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado tl; A-57: Tecnica della danza classica; A-58: Tecnica della danza contemporanea; A-59: Tecniche di accompagnamento alla danza; A-63: Tecnologie musicali; A-64: Teoria, analisi e composizione; A-65: Teoria e tecnica della comunicazione. In realtà sono 13 se si considerano quelle che riguardano posti di insegnante di materie tecnico-pratiche.

Sono previsti tre bandi: uno per la scuola dell'infanzia e primaria, uno per la scuola secondaria di primo e secondo grado, uno per il sostegno, la cui pubblicazione potrebbe arrivare lunedì primo febbraio 2016. Entro questa settimana si attende comunque il parere del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione, organo consultivo del sistema nazionale dell’istruzione e di supporto tecnico-scientifico.

Al "concorso per titoli ed esami per l'assunzione a tempo indeterminato di personale docente per istituzioni scolastiche ed educative statali per la copertura di tutti i posti vacanti e disponibili nell'organico dell'autonomia, nonché per i posti che si rendano tali nel triennio" potranno partecipare solo gli insegnanti abilitati, Tfa, Pas, ex Ssis, laureati in scienze della formazione primaria e diplomati magistrali. Le porte rimarranno chiuse per il personale docente ed educativo già assunto. Salta la prova preselettiva mentre la prova scritta sarà strutturata con domande a risposta multipla e a risposta aperta sintetica, interamente computer based e due delle quali nella lingua straniera scelta dal candidato. La prova orale passerà dalla simulazione di una lezione con la risoluzione di casi concreti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il