BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità resoconti incontri per cui c'era tanta aspettativa quota 100, mini pensioni, quota 41,riforma: ultime oggi giovedì

La più grande rete di Internet TV nel mondo raggiunge il record di 75 milioni di abbonati. Nuove norme sul consumo di tabacco.




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 20,33 oggi giovedì Gennaio 2016): C'erano grandi attese per gli incontri che sarebbero avvenuti questi giorni e per le novità per le pensioni che potevano dare o per meglio dire indicare. E' stata una delusione su tutti i fronti sia per gli incontri attesi, programmati che per le indicazioni inaspettate che sono arrivate dale ultime notizie e ultimissime tranne alcune rare eccezioni. Anche solo il problema della tensione che si è sviluppata con l'Europa, che, comunque crediamo e siamo convinti che rientrerà, potrebbe essere un ostacolo a fondi e via libera importanti per le pensioni. Ma sono state soprattutto le mancate indicazioni ufficiali attese e programmate che lasciano ancora una volta senza parole.

Per capire quale direzione possano prendere le novità sulle pensioni occorre stare attenti alle ultime notizie aggiornate a oggi giovedì 21 gennaio 2016 sul rapporto tra Roma e Bruxelles.

Pensioni. Il brusco rapporto tra Bruxelles e Roma potrebbe avere ripercussioni negative sulle pensioni. Alla base della mancata introduzione delle novità prospettate in questi ultimi mesi c'è sempre stato il semaforo rosso acceso dall'Unione europea, costantemente attenta al mantenimento degli equilibri economici. Non solo, ma sono ancora in ballo l'approvazione della manovra e il prezioso bonus migranti, per l'emergenza umanitaria affrontata dall'Italia, parte del quale potrebbe essere dirottato sulla previdenza. Resta quindi da scoprire come terminerà questo braccio di ferro e con quali conseguenze sulle pensioni.

Ma come si è arrivati a questa situazione? Il presidente della Commissione europea aveva pubblicamente attaccato il premier Renzi, che spesso lo aveva criticato per la linea filo Berlino e le misure di austerità. "Ha torto a offendere sempre la Commissione", aveva detto il massimo rappresentante dell'organismo comunitario, accusando il presidente del Consiglio di essersi dato il merito di aver ottenuto maggior flessibilità: "Invece l'ho introdotta io". La prima replica era stata del ministro dell'Economia: "Il governo italiano non ha alcuna volontà di offesa verso nessuno, tantomeno verso la Commissione". Poi era stato il turno del premier: "Non ci facciamo intimidire da dichiarazioni a effetto, l'Italia merita rispetto".

Esami gravidanza. Sono i numeri a rivelare che l'Italia è tra i paesi europei in cui le gravidanze vanno a buon fine. Presenta infatti un basso indice di mortalità: dieci donne su centomila. Certo, si tratta appunto di numeri: freddi e rassicuranti da una parte, ma che nascondono tanti drammi personali nelle donne coinvolte. Ed è impensabile sottoporre tutte le donne in gravidanza a tutti gli esami per annullare o ridurre al minimo i rischi. I costi per il sistema sanitario nazionali sarebbero insostenibili.

Netflix record. Aria di novità in casa Netflix. La più grande rete di Internet TV nel mondo con il record di 75 milioni di abbonati, ha annunciato il lancio di 11 serie di vario genere, dalle sit-com alle storie per bambini. Tra le conferme c'è la seconda stagione dell'eroina Jessica Jones, basata sull'omonimo personaggio dei fumetti Marvel. Si parte il 19 febbraio con Love, una seriecommedia di 10 episodi incentrati sull'amore tra i due protagonisti. A seguire l'11 marzo sarà disponibile Flaked, una storia semiseria ambientata a Venice, in cui il protagonista si innamora della stessa ragazza del suo migliore amico. Il mondo dello sport farà invece da cornice a The Ranch. Si tratta di un family drama ambientato in Colorado, con protagonista Ashton Kutcher che torna a casa dopo una breve carriera nel calcio.

Tabacco. Arriva in Gazzetta Ufficiale il testo con le nuove norme che regolano in Italia il consumo di tabacco. Sì alle sigarette senza fumo, nuovi dispositivi dove il tabacco non brucia. Sarà poi più difficile fumare all'aria aperta. Stop alle sigarette anche nelle pertinenze esterne delle strutture universitarie ospedaliere, presidi ospedalieri e istituti di ricovero e cura a carattere scientifico pediatrici, fuori dei reparti di ginecologia e ostetricia, neonatologia e pediatria di università e ospedali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il