BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità dispetti e accuse inverosimili dietro apparenza accordo per quota 100, mini pensioni, riforma: ultime sabato oggi

Tra le novità fiscali introdotte in questo 2016 si segnala la riduzione dell'Imu al 75% per alcune tipologie di contratti.




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 11:12 oggi sabato 23 Gennaio 2016): Se da una parte sembra che siano tutti d'accordo per portare avanti le novità per le pensioni almeno a livello di affermazioni che quotidiniamente vengono riportate dalle ultime notizie e ultimissime, d'altra parte dietro le quinte (ma non troppo) continuano scontri, sgarbi, dispetti piccoli e grandi inverosimili che non fanno per nulla bene all'obiettivo comune che tutti a parole sembrano voler raggiunere. 

Difficile credere all'introduzione di novità sulle pensioni considerando le ultime notizie aggiornate a oggi sabato 23 gennaio 2016 che riferiscono di scambi di accuse.

Pensioni. C'è evidentemente un po' di nevrosi nel dibattito sulle novità pensioni considerando il gran parlare che si fa, le accuse tra i principali protagonisti del dibattito, dietro e davanti alle telecamere, con tanto di piccoli dispetti, e le poche misure concrete che vengono applicate. Il caso più recente coinvolge l'esecutivo e il presidente del principale istituto di previdenza nazionale. Quest'ultimo fa risalire ai paventati tagli ai vitalizi ai politici la ragione del mancato invio ai lavoratori italiani della cartella contenente il proprio futuro previdenziale. E non va meglio se si tira in ballo la spending review ovvero i tagli alla spesa pubblica, parte previdenziale inclusa.

Da tempo si ragiona sul modo migliore e più efficace per contenere l'impegno economico dello Stato sulle pensioni, magari intervenendo sugli assegni di reversibilità o sulle regole sul cumulo, ma le bocce sono ancora ferme con un reciproco scambio di accuse tra maggioranza e opposizione in parlamento. E che dire della querelle introno all'assegno universale. Si tratta di uno dei punti fermi del programma del Movimento 5 Stelle, ma secondo Forza Italia, la proposta nasconderebbe il tentativo di introdurre una salata tassa di successione.

Riforma Tasi e Imu. Non c'è solo l'addio a Imu e Tasi 2016 sulle prime case, purché non di lusso. Da quest'anno l'Imu è ridotta al 75% per alcune tipologie di contratti ovvero quelli agevolati, della durata di 3 anni più 2 di rinnovo; quelli per studenti universitari, di durata da 6 mesi a 3 anni; quelli transitori, di durata da 1 a 18 mesi, se stipulati nei Comuni nei quali il canone deve essere stabilito dalle parti applicando gli accordi territoriali ovvero aree metropolitane di Roma, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Napoli, Torino, Bari, Palermo, Catania; comuni confinanti con tali aree; altri capoluoghi di provincia.

Concorso scuola. Semaforo verde del Consiglio dei Ministri al regolamento di revisione delle classi di concorso 2016. Sono 11 per l'insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado, fra cui la classe A-23, Lingua italiana per discenti di lingua straniera, e alcune classi relative a nuovi indirizzi della scuola di secondo grado, come quello musicale e coreutico. Ecco poi due nuove classi di concorso che riguardano posti di insegnante di materie tecnico-pratiche. Il prossimo passo è la pubblicazione dei bandi relativi al nuovo concorso scuola.

Partita Iva. In vigore il nuovo regime forfettario con un'aliquota fiscale ridotta al 15% (5% per 5 anni per le nuove start up) e sostitutiva dell'Irpef. Può essere utilizzato senza limiti di tempo a patto di rispettarne i requisiti di permanenza che devono essere verificati da ciascun soggetto con riferimento all'anno di imposta precedente rispetto a quello per il quale si chiede l'accesso, per i soggetti già in attività. Il regime forfettario prevede un regime di tassazione con imposta sostitutiva da applicare alla differenza tra il fatturato realizzato e il coefficiente di redditività che varia in funzione del codice attività con cui la partita Iva è stata aperta.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il