BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2016: guida cosa si paga e per quali case. Indicazioni ufficiali chi paga, come non pagare, detrazioni, esenzioni

Come cambiano da quest'anno il costo e la modalità di pagamento del Canone Rai 2016: novità previste per pagamento ed esenzioni




AGGIORNAMENTO:  Tra l'altro questa settimana, entro il 31 Gennaio 2016 per la precisione vi saranno degli utenti che dovranno pagare il Canone Rai ugualmente con i soliti bollettini come abbiamo visto qui.
Da ricordare che il canone Rai radiotelevisivo dovrà essere continuato a essere pagato con i soliti metodi, prezzi e tariffe per imprese, negozi, aziende dotate di televisore al loro interno.

AGGIORNAMENTO: L'altro problema che vi è quello di capire cosa succede quando si cambia o intestatario della bolletta di casa o proprio operatore della luce e dell'elettricità, magari dopo la prima rata o la seconda. Anche qui, si prevedono difficoltà di gestione.

AGGIORNAMENTO:  Ci sono dei problemi sia per stabilire l'intestatario della bolletta e della residenza incrociando i dati della prima casa o, comunque, della casa dove si abita sia che sia in affitto o casa in comodato. Il rischio è che arrivi la richieste di pagare più volte a molte persone con gli importi già in bolletta, mentre ad altri che dovrebbero pagare non arrivi nulla. Con il rischio di multe e confusioni per un procedimento che doveva semplificare il tutto. I tecnici sono al lavoro sui database che ci sono ma devono essere integrati secondo le indiscrezioni.

AGGIORNAMENTO: Ci sono diversi punti già chiariti sul Canone Rai 2016 che si dovrà pagare in bolletta della luce, ma diversi altri non sono ancora chiari. D'altra parte manca ancora il decreto ufficiale e ci sono anche vari problemi di natuta tecnida da risolvere. E poi altri cambiamenti potrebbero arrivare dal Milleproroghe.

Come cambiano da quest'anno il costo e la modalità di pagamento del Canone Rai 2016? Sono diverse le novità approvate dall'esecutivo per quest'anno appena iniziato per quanto riguarda il tanto odiato Canone Rai. Si tratta infatti della tassa più evasa in Italia e, secondo gli ultimi dati, l’inserimento del canone Rai in bolletta rappresenterebbe uno strumento di lotta al sommerso. L’evasione sfiora il 30% e imporre il pagamento nella bolletta della luce dovrebbe portare almeno mezzo miliardo di incasso in più.

Deve pagare il chiunque detenga uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive indipendentemente dalla qualità o dalla quantità del relativo utilizzo. Il costo del Canone quest'anno è di 100 euro, che scenderanno ancora a 95 nel 2017. Da quest'anno, non si paga più con bollettino postale ma il costo del Canone sarà addebitato direttamente nella bolletta elettrica. L'importo del canone annuo non sarà però integralmente addebitato nella prima fattura elettrica dell'anno, ma i titolari di utenza elettrica domestica riceveranno in ogni bolletta l’addebito delle rate mensili.

L’importo annuo del canone è suddiviso in dieci rate mensili, che si pagano da gennaio ad ottobre ma limitatamente a quest’anno il primo addebito del canone avverrà nella prima fattura elettrica successiva al primo luglio 2016 e sarà di 70 euro. L’addebito nella bolletta elettrica avviene anche in caso di domiciliazione bancaria del pagamento della stessa. Anche quest’anno il Canone Rai si paga solo se si possiede un tv e non su tablet, pc, smartphone o altri device abilitati alla visione della tv. Si paga anche nel caso in cui si possieda una tv ma si dichiari di non guardare la Rai: l'uso privato della tv limitatamente ai programmi delle tv private e straniere, con esclusione delle trasmissioni messe in onda dalla Rai, non esonera dal pagamento del canone.

Anche chi è residente all'estero è tenuto al pagamento del Canone Rai, perchè la residenza in un paese estero non esonera dal pagamento del canone tv se sono presenti apparecchi televisivi all'interno dell'abitazione situata in Italia. Sono esonerati dal pagamento del Canone Rai gli invalidi degenti in case di risposo, e che non vivano più dunque nella loro abitazione; gli over 75 che non convivono con altri soggetti diversi dal coniuge titolari di reddito proprio, che hanno un reddito che unitamente a quello del proprio coniuge convivente non sia superiore complessivamente a 516,46 euro per 13 mesi, 6.713,98 euro annui, e la domanda di esenzione deve essere presentata mediante il modulo di dichiarazione sostitutiva reperibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, oppure presso gli uffici locali o territoriali della stessa presso gli sportelli delle sedi regionali della Rai; i militari di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze Nato, agenti diplomatici e consolari; riparatori e rivenditori tv.

Non pagano il canone nemmeno i militari delle Forze Armate Italiane, ma in questo caso l’esenzione è prevista solo per ospedali militari, Case del soldato e Sale convegno dei militari delle Forze armate, mentre la detenzione del televisore all’interno di un alloggio privato, anche se situato dentro le strutture militari, richiede il pagamento del canone.

Il Canone Rai si paga, inoltre, solo su una prima casa e non anche sulla seconda, inoltre, nel caso in cui la seconda casa fosse affittata, toccherà all’inquilini versare l’importo del Canone anche se non è proprietario della tv lì presente, in quanto ne usufruisce. Il mancato pagamento del canone comporta sanzioni di 500 euro.

Per ulteriori chiarimenti, la stessa Rai ha istituto un numero verde così come fornito informazioni ufficiali sulle nuove modalità di pagamento e gestione del Canone Rai sul proprio sito istituzionale,  www.abbonamenti.rai.it, in modo da chiarire ogni dubbio ai contribuenti italiani. Si attende, invece, ancora una circolare ufficiale da parte dell'Agenzia delle Entrate che dovrebbe chiarire come funzionerà il pagamento del Canone Rai per le coppie non sposate, gli studenti fuori sede che abitano in appartamenti condivisi, le badanti con un alloggio privato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il