BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità ci sono ulteriori passi avanti reali per quota 100, quota 41, mini pensioni, riforma: novità oggi

Ci sono diversi segnali positivi intorno alle pensioni che sembrano presagire all'introduzione di importanti novità, ma non in tempi brevi.




Novità in vista sulle pensioni? Alcuni segnali lasciano immaginare come la risposta sia positiva. Stando alle ultime notizie, si segnala subito l'attesa nomina di Tommaso Nannicini, toscano e professore di Economia Politica all'Università Bocconi di Milano, a sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio. Il via libera dovrebbero arrivare già in questa settimana: guiderà la cabina di regia di Palazzo Chigi. Ebbene, le sue priorità, stando a quanto si apprende, non sono solo relative al mercato del lavoro, compreso quello degli autonomi, ma anche alla lotta alla povertà sociale. Potrebbe rappresentare quella figura di collegamento tra il Ministero dell'Economia e l'Istituto nazionale di previdenza sociale, finora poco comunicanti.

In calendario c'è poi un Consiglio dei ministri da seguire con attenzione, quello del prossimo giovedì. La ragione è duplice: da una parte si lavora sul piano di contrasto alla povertà, dall'altra alla definizione di misure per tutelare i lavoratori autonomi. Si tratta di disegni di legge che naturalmente incidono solo lateralmente sul versante delle pensioni, ma che testimoniano la rinnovata ripresa del confronto sul sui temi sociali. A tal proposito, si segnala che l'ultima manovra ha previsto 600 milioni di euro per l'implementazione del Sostegno per l'inclusione attiva e altri 220 milioni di euro per il nuovo assegno di disoccupazione Asdi, a cui si aggiungono 10 milioni di euro per il 2016 e 50 milioni di euro per il 2017 per rafforzare le misure di tutele per le partite Iva.

In questo contesto si segnala anche la ripresa del dibattito sulla revisione della spesa pubblica che, come lasciato prospettare da Itzhak Yoram Gutgeld, economista israeliano naturalizzato italiano, deputato del Partito Democratico e consigliere di Palazzo Chigi, potrebbe coinvolgere anche le pensioni. In particolare è da tempo che si ragiona su come risparmiare sugli assegni di reversibilità e sul cumulo. E poi continua il braccio di ferro con l'Europa, rispetto a cui venerdì è in programma a Berlino un vertice bilaterale tra il premier italiano e la cancelliera tedesca, con il primo che chiede maggiori margini di manovra rispetto ai parametri comunitari, così da disporre di maggiori risorse per intervenire, eventualmente, anche sulle pensioni.

Ed è poi iniziata la rivoluzione interna dell'Istituto nazionale di previdenza sociale che ha presentato ai suoi dirigenti il nuovo modello di servizio e le strategie. Tre i punti centrali della riforma ci sono la centralità dell'utente, digitalizzazione e multicanalità, riduzione dei costi e incremento della performance. Il tutto mentre entra nel vivo il confronti con i parlamentari per le sforbiciate ai vitalizi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il