BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità ufficiali riforma pensioni Consiglio Ministri quota 100, mini pensioni, quota 41: ultime giovedì oggi

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità 41 milioni di bambini sotto i 5 anni sono in sovrappeso. Il trend è in costante ascesa.




NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 13:41 oggi giovedì Gennaio 2016): Nel Consiglio dei Ministri di oggi pomeriggio si può dire che inizierà l'iter della riforma pensioni seppur presa molto, se non moltissimo alla larga con la legge delega per l'attuazione del fondo povertà che ha l'obiettivo nel corso degli anni di diventare un assegno universale. Non sarà attuato, subito, ma sarà una legge delega e come tale avrà una priorità nei vari passaggi per essere gestita più velocemente. Non sono chiaramente i quota 100 e nè le mini pensioni, ma è l'attuazione dell'attuale strategia dell'esecutivo che vuole iniziare in questo modo il suo piano per le novità sulle pensioni.

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 11:07 oggi giovedì Gennaio 2016): Oggi giovedì vi sarà il Consiglio dei Ministri che dovrebbe portare novità per le pensioni che sono quelle che vanno nella direzione intrapresa dall'esecutivo al momento ovvero verso l'assegno universale con il fondo povertà che inizia  con un base minima, ma che dovrebbe crescere di circa 1 miliardo all'anno ed è stato considerato da esperti ed economisti con l'unico buon passo avanti sicuramente nell'ambito delle pensioni in dievrse ultime notizie e ultimissime che abbiamo riportato

NOVITA' PENSIONI ULTIME NOTIZIE (AGGIORNAMENTO ore 18:07 oggi mercoledì Gennaio 2016): Sono giorni densi di appuntamenti e incontri per le novità per le pensioni. Domani giovedì vi sarà il Consiglio dei Ministri dove vi saranno norme ufficiali per le previdenza come confermato dalle ultime notizie e ultimissime, mentre venerdì ci sarà l'incontro con la Merkel dove si discuterà dell'extra deficit importante e richiesto da autorevoli esponenti che si occupano di pensioni per rilanciare quota 100, mini pensioni e quota 41 subito. E poi c'è stato oggi come avevamo annunciato la solita riunione del Gruppo che a Montecitorio si dedica alle pensioni di cui vi daremo resoconto. 

Si cercano novità sulle pensioni anche dal buon esito delle trattative con Bruxelles, ma le ultime notizie a oggi martedì 26 gennaio 2016 sono contrastanti.

Pensioni. Se le novità sulle pensioni dipendono dalle condizioni di cassa dello Stato italiano, allora la situazione non è delle più rosee. Sin dal suo insediamento, questo esecutivo ha spiegato come i cambiamenti siano condizionati dalla ripresa economica del Paese. I dati più aggiornati riferiscono dei primi timidi segnali di ripresa, ma il nuovo rapporto sulla finanza pubblica elaborato dalla commissione europea lancia segnali di allarme. In buona sostanza viene messo nero su bianco che nel breve periodo il debito nazionale è sostenibile, grazie soprattutto ai risparmi di spesa previdenziale permessi con la legge sulle pensioni in vigore, ma nel medio periodo l'equilibrio potrebbe seriamente scricchiolare.

E qui si inserisce l'altro aspetto da prendere in considerazione nel percorso di modifica delle pensioni, quello del rapporto con l'Europa. Tra Roma e Bruxelles si stanno registrando tensioni sempre più pronunciate, con il premier che rivendica maggiore autonomia nelle scelte di bilancio. Tuttavia, se c'è un punto su cui si registra convergenza è quello dell'assegno universale. In Europa è applicato ovunque tranne in Italia e in Grecia. Da queste parti si sta allungando l'elenco dei favorevoli. L'ultimo in ordine di tempo a dire sì è stato il presidente della Camera.

OMS obesità infantile. Dai numeri della commissione Echo (Ending childhood obesity) dell'Organizzazione mondiale della sanità non si scappa: 41 milioni di bambini sotto i 5 anni sono in sovrappeso se non obesi. E c'è un trend preoccupante: dal 1990 al 2014 i piccoli coinvolti sono praticamente raddoppiati: da 7,5 a 15,5 milioni. Come reagire? Con un'educazione a una dieta equilibrata, attività fisica (60 minuti al giorno), alimentazione corretta in gravidanza, dieta sana e attività fisica da 2-3 anni, sport e cibo salutare a scuola, controllo abituale del peso.

Autostadt. Numeri da record per il parco tematico di Autostadt a Wolfsburg: 2,42 milioni di visitatori nel 2015. Secondo il CEO Otto F. Wachs, tutto il team ha contribuito al successo, "coronato da un nuovo record di visite. La crescita dell'8,5% rispetto all'anno precedente è un grande riconoscimento da parte dei nostri ospiti, e la loro presenza conferma, inoltre, uno dei compiti principali di Autostadt: siamo ambasciatori del Gruppo Volkswagen".

Divorzio. Stando alle norme in vigore, il coniuge più bisognoso dal punto di vista economico ha diritto a un assegno mensile o, in alternativa a una somma di denaro forfettaria oppure la proprietà di un bene immobile, sia esso una casa o un terreno. La manovra ha poi istituito il Fondo di solidarietà a tutela del coniuge in stato di bisogno: la dotazione è di 250.000 euro per il 2016 e di 500.000 euro per il 2017. Il coniuge in stato di bisogno che non sia in grado di provvedere al proprio mantenimento e a quello dei figli anche portatori di handicap potrà ricevere l'assegno di mantenimento dallo Stato che a sua volta si rivarrà sul coniuge inadempiente.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il