BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Milan Inter streaming live gratis diretta. Dove vedere il derby incerto per tanti motivi

Ci sono tanti punti i comune tra Milan e Inter, a partire dalle difficoltà sportive ed economiche che durano da alcune stagioni.




Si avvicina il giorno del derby della Madonnina tra Milan e Inter, in programma domenica sera 31 gennaio 2016 alle 20.45. Si affrontano due squadre alla ricerca di competitività dal punto di vista sportivo ed economico. Sotto il primo punto di vista, i nerazzurri sembravano poter puntare allo scudetto, ma le ultime gare di campionato hanno mostrato una serie impressionante di fragilità. E poi ci sono le difficoltà economiche rendono questo un derby a rischio. Tutti e due hanno bisogno di tornare in Champions League per migliorare i bilanci e questa partita, seppure non decisiva, può indicare una direzione ben precisa sul prosieguo della stagione.

Che comunque le due squadre milanesi non se la passano alla grande è dimostrato anche dal Piccolo teatro che è stato in grado di battere Milan e Inter. Per la prima volta nella sua storia, infatti, il teatro milanese ha superato i 25.000 abbonati. Meglio appunto di Milan (19.476 abbonati) e Inter, che non ha comunicati la sua quota che si aggira comunque sui 22.000. Se c'è un motivo che fa sorridere è la (risicata) vittoria nella semifinale d'andata di Coppa Italia che la proietta alla finalissima di maggio.

Quella tra Milan e Inter è poi una sfida anche sul fronte del calciomercato. Tante volte nel recentissimo passato, come nel caso estivo di Kondogbia, le strade si sono incrociate e a spuntarla sono stati i nerazzurri. Altre volte, come nello sfumato caso Ranocchia, ci sono state prove di alleanza. A ogni modo, entrambe le compagine sono attive sia in entrata e sia in uscita per aiutare i rispettivi allenatori a disporre di una rosa più competitiva. Dopo aver saluto Dodò, Vidic, Ranocchia e Guarin, l'Inter punta forte su Eder, esterno d'attacco della Sampdoria, nel mirino anche degli inglesi del Leicester. In agenda ci sarebbe anche il centrocampista Soriano mentre per giugno gli obiettivi sono Lavezzi e Banega del Siviglia.

Più cervellotica la situazione del Milan. Le principali mosse sono state in uscita ovvero la cessione in prestito di Suso e Cerci al Genoa, oltre a quella di El Shaarawy alla Roma via Monaco, a cui si aggiunge quella minore di Petagna all'Atalanta. In entrata si segnala finora solo i ritorno di Boateng, svincolato dallo Schalke 04 mentre nel taccuino dei nomi c'è Vangioni, difensore del River Plate. Il problema del Milan sta proprio nei ricambi. Come dimostrato nel match di Coppa Italia contro l'Alessandria, i vari Balotelli, Josè Mauri, Boateng e Luiz Adriano, per cui sembra svanita la cessione in Cina, non si sono dimostrati all'altezza delle aspettative.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il