BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Blocco traffico auto Napoli, Milano, Roma, Modena, Pordenone lunedì e martedì 1-2 Febbraio 2016 e nuovi divieti di velocità. Orari

Sono tante le città coinvolte dal blocco traffico che da domenica in poi si rende necessario per via del troppo inquinamento dell'aria.




AGGIORNAMENTO: Nessun blocco del traffico, niente targhe alterne ufficiale per Roma, mentre a Napoli ci saranno lunedì, martedì 1-2 febbraio e tutta la settimana con blocco totale in città del traffico per auto, moto, motorini, scooter. Nessun divieto di velocità e limite imposto nuovo, così come a Milano dove però verranno bloccate tutte le auto e i veicoli Euro 3 e i veicoli commerciali. Per questi con orari solo dalle 8,30 alle 10,30, mentre per le auto diesel dalle 7,30 alle 18,30

AGGIORNAMENTO: Se le targhe alterne per lunedì 1 Febbraio e per le prossima settimana con l'alternarsi delle pari e dispari per auto, moto, motorini, scooter a Roma, Milano, Pordenone, Modena non ancora state decise ufficialmente dai singoli Comuni tra le ultime notizie, novità e aggiornamenti ufficiali vi è il blocco totale sicuro a Roma per domenica 31 gennaio e da lunedì 1 Febbraio fino a sabato 6 Febbraio 2016 per Napoli. 

Scattano domenica 31 gennaio 2016 e nei giorni successivi rigide misure di limitazione al traffico di auto, moto e motorini in molte città del Nord Italia, tra cui Milano e il suo hinterland, Napoli, Roma e Pordenone. Andando nel dettaglio, a Milano nuovi divieti a quelli dei giorni scorsi: da lunedì stop dei diesel Euro 3 nella fascia oraria dalle 8.30 alle 18 e dalle 7.30 alle 10 nel caso dei veicoli commerciali.

Emergenza anche a Napoli: non bastano tre giorni di blocco del traffico e il Comune ha deciso così di estenderlo a sei giorni, dal primo al 6 febbraio non si potrà circolare in fasce orarie più ampie, in linea di massima dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.30. In deroga al divieto potranno circolare, tra gli altri, gli autoveicoli che trasportano diversamente abili con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, muniti del tesserino regolarmente rilasciato dalla competente autorità, nonché in veicoli della Napoli sociale adibiti al trasporto disabili; i veicoli elettrici a emissione nulla, i ciclomotori e motoveicoli a 4 tempi; i ciclomotori e motoveicoli a 2 tempi omologati; gli autoveicoli alimentati a GPL o a metano.

Roma già oggi si è ferma dalle 7.30 alle 20.30 con il blocco della circolazione per i veicoli più inquinanti all'interno della fascia verde. Ma non solo:è stato vietato alzare il riscaldamento di casa e uffici oltre i 18 gradi. Domani per la Capitale sarà la prima a piedi del 2016. Sono incaricati del rispetto delle norme il comando di Polizia locale di Roma Capitale e i comandi di Polizia stradale. Possono comunque circolazione senza restrizioni decine di categorie di veicoli, tra cui quelli alimentati a metano e a GPL; veicoli a trazione elettrica e ibridi; veicoli adibiti a servizio di polizia e sicurezza, emergenza anche sociale, compreso il soccorso e il trasporto salme; veicoli muniti del contrassegno per persone invalide.

A essere coinvolta da misure di contenimento del livello di smog ambientale è anche l'amministrazione comunale di Pordenone. Fino al 15 febbraio resta in vigore il Pac ovvero il Piano di azione comunale per il contenimento e la prevenzione degli episodi acuti di inquinamento atmosferico. Se un inquinante sfora i per 3 giorni consecutivi e le previsioni meteo non sono favorevoli scatta la Fase A che prevede il divieto di circolazione per tutti i veicoli nei giorni feriali, a eccezione di quelli dei cittadini residenti in abitazioni site all'interno dell'area C, solo per spostamenti di uscita o entrata dalla o nella stessa area, fatta salvo il rispetto della circolazione a targhe alterne vigente nell'area E.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il