BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Borsa Milano poco mossa, prosegue rialzo Mediobanca, Generali

Gli indici di Piazza Affari sono poco movimentati inizio del pomeriggio, comunque migliori del resto dei mercati europei, trainati dai rialzi di Mediobanca e Generali, mentre si rincorrono voci di un rastrellamento in corso



Gli indici di Piazza Affari sono poco movimentati inizio del pomeriggio, comunque migliori del resto dei mercati europei, trainati dai rialzi di Mediobanca e Generali, mentre si rincorrono voci di un rastrellamento in corso.

"In buona parte è senz'altro speculazione, ma mi sembra evidente che, almeno su Mediobanca, qualcuno stia rastrellando", commenta un trader.

Per il resto, il mercato rimane piuttosto ingessato in attesa del discorso che Alan Greenspan terrà alle 16 italiane di fronte al Congresso Usa sulle prospettive dell'economia americana.

Alle 13,10 l'S&P/Mib guadagna lo 0,16%, il Mibtel lo 0,09%, il Techstar lo 0,14%.

* MEDIOBANCA continua in forte rialzo (circa 5%) con volumi massicci (quasi il 4% del capitale), sui massimi da 7 anni.

Tra gli operatori circolano le ipotesi più varie su chi possa essere il compratore, e vengono citati l'immobiliarista Ricucci (il cui portavoce ieri ha smentito), Vincent Bolloré, la tedesca Commerzbank, perfino Silvio Berlusconi.

Anche GENERALI continua a salire al traino di Mediobanca. "Si parla di un interesse congiunto da parte di uno o più compratori tra Mediobanca e la galassia Generali", continua il trader. Il titolo sale di quasi il 3% con volumi assai sostenuti (circa il 2% del capitale).

Il movimento coinvolge anche ALLEANZA, +4%. Lo Stoxx europeo degli assicurativi è poco mosso (-0,09%).

* In marcato rialzo anche MEDIOLANUM (+3%), già in denaro nelle scorse sedute.

"Circola di nuovo la vecchia ipotesi secondo cui Berlusconi vorrebbe fondere Generali con Mediolanum", afferma un trader londinese.

* CAPITALIA sale di poco meno del 2%, mentre le voci di un ritiro di Abn Amro dall'Opa su Antonveneta riaccendono ipotesi che vedono la banca romana al centro di nuove operazioni che l'istituto olandese potrebbe effettuare per rafforzarsi sul mercato italiano.

* Continua anche oggi il ritracciamento di FIAT (-0,82% a 5,92 euro), in linea peraltro con lo Stoxx europeo del settore auto (-0,95%).

* Negativi i petroliferi, con ENI (-0,79%), SAIPEM (-0,76%), ERG (-0,51%).

* In lettera anche TERNA (-1,62%), PIRELLI (-1,1%), STM (-1%), INTESA (-0,92%).

* Balza verso il basso IMPREGILO (-4,62%).

* IMMOBILIARE LOMBARDA, riammessa al trading dopo l'annuncio della conclusione della due diligence per l'integrazione con Progestim del gruppo Fondiaria-Sai, guadagna l'1,5% circa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



pubblicato il