BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2016: pubblicità su diversi canali sarà cancellata. E' una prima indicazione positiva

Ci sono alcune categorie che saranno ancora chiamate a pagare il canone Rai 2016 con i vecchi bollettini postali. Verso la riduzione degli spot.




Non c'è solo la riduzione dell'importo del canone Rai 2016 da 113,50 a 100 euro e la previsione del pagamento con la bolletta della luce. Tra le novità destinata ad andare in porto ci sarebbe anche la progressiva riduzione della pubblicità. O almeno, questa è l'indicazione che sembra arrivare dalle parti di Viale Mazzini. Dal primo maggio 2016, infatti, il canale per bambini Rai YoYo non trasmetterà più spot. Il presidente della commissione di Vigilanza Rai ha poi annunciato che lo stesso trattamento sarà di certo riservato a Rai 5 e Rai Storia ovvero i canali culturali.

In ogni caso, il 2016 si caratterizza per le nuove modalità di pagamento del canone Rai, che resta comunque sempre legato alla detenzione di un televisore e solo sulla prima casa, sia essa in affitto o di proprietà. Si segnala poi che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico che stabilisce come anche quest'anno i canoni di abbonamento speciale per la detenzione fuori dell'ambito familiare di apparecchi radioriceventi o televisivi, i canoni di abbonamento speciale dovuti per la detenzione di apparecchi radiofonici o televisivi nei cinema, teatri e in locali a questi assimilabili dovranno essere corrisposti secondo le vecchie modalità. In buona sostanza non ci saranno bollette della luce con l'indicazione dell'imposta, ma occorrerà procedere con il bollettino postale. Almeno per questi 12 mesi sarà ancora così.

In questo caso, l'importo è decisamente variabile. Tanto per avere un ordine di idee, nel 2016, gli alberghi con 5 stelle e 5 stelle lusso con un numero di camere pari a o superiore a cento dovranno versare 6.789,40 euro; gli alberghi con 5 stelle e 5 stelle lusso con un numero di camere inferiore a cento e superiore a 25, i residence turistico-alberghieri con 4 stelle, i villaggi turistici e campeggi con 4 stelle, gli esercizi pubblici di lusso e navi di lusso 2.036,83 euro. E ancora: gli alberghi con 5 stelle e 5 stelle lusso con un numero di camere pari o inferiore a venticinque, gli alberghi con 4 e 3 stelle e pensioni con 3 stelle con un numero di televisori superiore a dieci, i residence turistico-alberghieri con 3 stelle, i villaggi turistici e campeggi con 3 stelle, gli esercizi pubblici di prima e seconda categoria, gli sportelli bancari 1.018,40 euro.

Per quanto riguarda le categorie esonerate dal pagamento del canone Rai, in prima battuta ci sono gli over 75 anni con basso reddito familiare (la soglia potrebbe essere portata a 8.000 euro solo il prossimo anno), a cui si aggiungono i militari delle Forze Armate Italiane, limitatamente a ospedali militari, case del soldato e sale convegno dei militari; quelli di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze Nato; agenti diplomatici e consolari stranieri accreditati in Italia a condizione che nel Paese siano applicate misure corrispondenti per quelli italiani; imprese che esercitano l'attività di riparazione o commercializzazione di apparecchiature di ricezione radio televisiva.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il