BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2016 e bolletta Luce con bonus energetico: come fare richiesta, come funziona. Chi paga prima casa, seconda, affitto

Come si paga la tassa sulla tv quest’anno, modalità, obblighi ed esenzioni: tutte le novità e chiarimenti ancora attesi su alcuni punti




AGGIORNAMENTO CANONE RAI 2016 CHI PAGA, ESENTI, COME FUNZIONA PRIMA CASA, SECONDA CASA, AFFITTO E BONUS ENERGETICO BOLLETTA ELETTRICA: Per evitare il doppio pagamento dovrebbe bastare compilare un modello per indicare per ogni gruppo familiare e singole casa chi paga. In realtà, si vorrebbe evitare di far compilare questo modello che sarebbe una sorta di autocertificazione che renderebbe i controlli più complessi e per molto sarebbe un modo per non pagare. E per questo il Governo Renzi sta cercando di far incrociare i dati tra i vari database, ma non appare così semplice.
 

AGGIORNAMENTO CANONE RAI 2016 CHI PAGA, ESENTI, COME FUNZIONA PRIMA CASA, SECONDA CASA, AFFITTO E BONUS ENERGETICO BOLLETTA ELETTRICA:: Tra le novità e ultime notizie di oggi sul Canone Rai 2016 vi è quello che è molto consigliabile vista la grande confusione di bloccare l'addebito automatico in banca della bolletta della luce. Il consiglio è valido sopratutto per chi ha più case o cointestatari diversi o coppie di fatto. Ovvero per tutte quelle categorie che rischiano di vedersi davvero arrivare due volte, ma anche tre il pagamento del Canone Rai.

AGGIORNAMENTO CANONE RAI 2016 CHI PAGA, ESENTI, COME FUNZIONA PRIMA CASA, SECONDA CASA, AFFITTO E BONUS ENERGETICO BOLLETTA ELETTRICA:: Continuano a trapelare nuovi dettagli sul Canone Rai 2016 e sulla bolletta della luce e dell'energia che avranno entrambi dei cambiamenti importanti su chi paga, su cosa, su quanto si deve pagare in relazione alla prima casa, seconda casa, affitto. Ne abbiamo parlato in questo articolo, ora anche trattando il bonus energetico.

Le novità di pagamento della tassa sulla tv in bolletta elettrica sono bilanciate da una nuova notizia: la possibilità per i cittadini italiani di richiedere il bonus energia che permetterà alle famiglie meno abbienti di usufruire di un risparmio in bolletta fino al 20%. Questo bonus vale esclusivamente per coloro che vivono davvero in condizioni precarie, vale 12 mesi e per riceverlo bisogna inviare la richiesta direttamente all'Ente. Questo bonus vale anche per le famiglie in cui è presente un membro affetto da grave malattia che ha bisogno di apparecchiature elettromedicali per la cura quotidiana e a cui, certamente uno sconto in bolletta, può portare solo benefici.

Cambia, del resto, quest'anno la bolletta elettrica per il debutto della tassa tv al suo interno. Accanto, infatti, alle solite voci di pagamento che prevedono: i servizi di vendita del fornitore incidono per il 44% sull’importo totale; servizi di rete che riguardano il costo delle attività di trasporto dell’energia elettrica sulle reti di trasmissione nazionali, di distribuzione locale e comprendono la gestione del contatore; gli oneri generali; e l'Iva, ci sarà anche la rata da 10 euro del Canone Rai da contare.

Quest’anno, infatti, il Canone Rai si pagherà 100 euro diviso in dieci rate in bolletta elettrica. Il costo del Canone, infatti, sarà sommato alla bolletta della luce e solo per quest’anno, si pagherà dal mese di luglio, quando i contribuenti riceveranno la loro bolletta della luce, più 70 euro di Canone Rai. Il Canone Rai si continuerà a pagare esclusivamente sul possesso della tv e non su tablet, Pc, smartphone ed altri devices.

Devono pagare il Canone Rai i contribuenti solo su utente domestiche, coloro che vivono in abitazioni residenziali, i residenti all'estero che hanno una casa in Italia dove è presente un televisore e dai titolari di un locale pubblico, per cui è previsto un canone speciale. Non si paga, invece, sulla seconda casa e nel caso in cui questa fosse affittata il pagamento del canone spetta esclusivamente agli inquilini anche se il contratto dell’energia elettrica è intestata ai proprietari. Si attendono, in quest’ultimo caso, chiarimenti per quanto riguarda l’eventuale pagamento spettante agli studenti fuori sede che però mantengono la residenza dai genitori.

Certamente, però, non devono pagare quest’anno, ancora, il Canone Rai gli over 75; i militari di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze Nato, agenti diplomatici e consolari; i militari delle Forze Armate Italiane, ma in quest’ultimo caso l’esenzione è prevista solo per ospedali militari, Case del soldato e Sale convegno dei militari delle Forze armate, gli invalidi degenti in case di riposo e i riparatori e rivenditori tv. Per non pagare il Canone, nel caso in cui non si possieda una tv, i contribuenti devono  presentare ogni anno un'autocertificazione allo sportello Sat dell'Agenzia delle Entrate. Nel caso in cui tale dichiarazione si scoprisse fosse falsa, il contribuente potrebbe essere soggetto a pesanti sanzioni.

A chi pensa di oscurare i canali Rai per non pagare la tassa sulla televisione, la Corte di Cassazione ha precisato che ‘La richiesta di oscuramento dei canali Rai non estingue l’obbligo di pagamento del canone. Il Canone Rai non trova la sua ragione nell’esistenza di uno specifico rapporto contrattuale tra contribuente e l’Ente, la Rai, che gestisce il servizio pubblico radiotelevisivo, ma costituisce una prestazione tributaria fondata sulla legge e non commisurata alla possibilità di usufruire del servizio’. Ciò significa che il Canone Rai non è strettamente collegato con la visione o meno dei canali televisivi del servizio pubblico ma alla presunzione del possesso dell’apparecchio televisivo.

Chi non paga il Canone Rai 2016 sarà soggetto a sanzioni fino a 500 euro, mentre chi effettua il pagamento in ritardo, entro i 30 giorni successivi alla data di scadenza, deve sommare alla cifra richiesta di 100 euro una sanzione pari a 4,47 euro, cioè pari a un dodicesimo dell'importo per ogni semestre; e dopo i 30 giorni di ritardo una sanzione di 8,94 euro, cioè un sesto del canone per ogni semestre. Si attendono ancora chiarimenti anche sul mancato pagamento degli arretrati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il