BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2016: domande e risposte, spiegazioni, indicazioni ufficiali seppur manca conferma Governo Renzi

Questo è l'anno della novità sul canone Rai 2016 in bolletta, ma le comunicazioni ufficiali sono poche e insufficienti.




CANONE RAI 2016 CHI PAGA, ESENTI, COME FUNZIONA PRIMA CASA, SECONDA CASA, AFFITTO (aggiornamento): Tante sono le indicazioni sul Canone Rai, le spiegazioni e le risposte date alle tante domande e dubbi. Vengono date come ufficiali perchè chi le fornisce è sicuramente legittamento a dirle come gli stessi responsabili della Rai. Ma non sono dati dal Governo Renzi l'unico che ha il vero il potere. E così tanti dubbi rimangono ancora realmente irrisolti.

Si va costantemente a caccia di novità sul canone Rai 2016 in bolletta perché la necessità di avere chiarimenti è ancora molto avvertita. Il punto fermo è per ora rappresentato dal ben noto comunicato che Viale Mazzini ha diffuso con l'Agenzia delle entrate, nella quale ha ribadito come l'importo da corrispondere a rate sia di 100 euro, l'imposta gravi solo sulla prima casa e dovrà essere corrisposta insieme alle spese sostenute per il consumo di energia, i contribuenti abbiano un numero verde gratuito da contattare. Le ultime notizie riferiscono invece della precisazione del Ministero dello Sviluppo Economico, secondo cui nella bolletta elettrica on saranno addebitati eventuali arretrati non pagati del canone Rai.

Eppure la manovra ha apportato sostanziali modifiche al canone relativo agli abbonamenti in ambito privato per cui è prevedibile che errori e incomprensioni facciamo più volte la loro comparsa. La prima novità riguarda appunto le modalità di versamento. Dal 2016 il costo del canone è incluso nella bolletta elettrica. I cittadini non riceveranno più il consueto bollettino, ma devono provvedere al pagamento tramite addebito sulla fattura dell'energia elettrica a carico dei titolari di utenza nella casa di residenza. Il canone sarà versato in dieci rate mensili, ma per il 2016 il primo addebito di canone avverrà solo nel mese di luglio e in ogni caso con una distinta voce.

La seconda novità è relativa all'importo, che per il 2016 scende a 100 euro, contro i 113,50 dello scorso anno. Per qualunque dubbio o chiarimento è possibile consultare il sito www.canone.rai.it. Inoltre, Viale Mazzini ha attivato il servizio gratuito Pronto la Rai che consente agli abbonati di prenotare online un appuntamento telefonico per essere ricontattati e chiedere assistenza per la risoluzione di problematiche relative al canone TV. In caso di abitazione in affitto, al versamento dell'imposta è chiamato l'inquilino, in quanto detentore dell'apparecchio.

Continuano a esonerati dal pagamento gli over 75 con basso reddito familiare, i militari delle Forze Armate Italiane, limitatamente a ospedali militari, case del soldato e sale convegno dei militari; quelli di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze Nato; gli agenti diplomatici e consolari stranieri accreditati in Italia a condizione che nel Paese siano applicate misure corrispondenti per quelli italiani; le imprese che esercitano l'attività di riparazione o commercializzazione di apparecchiature di ricezione radio televisiva.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il