BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 precompilato 2016: oggi scadenza finale invio spese mediche. Proroga ancora richiesta da Associazioni con insistenza

Entro domani martedì 9 febbraio devono arrivare al Sistema tessera sanitaria i dati sulle spese mediche e farmaceutiche.




AGGIORNAMENTO: Nonostante oggi sia l'ultimo giorno martedì 9 febbraio per l'invio delle spese mediche e sanitarie si richiede con forza ancora la proroga. Al momento dalla novità e ultime notizie che ci giungono appare molto difficile.

Sono tre le date da tenere ben presente in riferimento al 730 precompilato 2016. La prima è quella del 9 febbraio. Entro domani medici, farmacisti e strutture sanitarie dovranno comunicare i dati relativi alle spese mediche al Sistema tessera sanitaria. I dati che confluiscono nel sistema vengono poi automaticamente inseriti nel modello 730 precompilato dei contribuenti. Si tratta della principale novità del nuovo 730 precompilato. Non sembrano esserci i tempi tecnici per la concessione di un'ulteriore proroga dei tempi da parte dell'Agenzia delle entrate, eppure c'è chi manifesta ancora la propria contrarietà.

Diverse associazioni di categoria, nella scia delle richieste inviate al ministro dell'Economia e al direttore dell'Agenzia delle Entrate, chiedono un tempo maggiore per via di alcuni criticità. Stando al presidente dell'Associazione nazionale commercialisti, ad esempio, il portale del Progetto Tessera Sanitaria è destinato ad andare in tilt per via dei numerosi accessi, "condizione questa che viene confermata quando ci si rivolge al numero verde di assistenza che è stato istituito". In questo contesto sono interessanti le informazioni del Caf Acli sui modelli 730 dello scorso anno, secondo cui circa il 70% dei contribuenti su dieci ha compilato il rigo E1, quello delle spese sanitarie.

E di questi, circa il 90% ha portato in detrazione scontrini farmaceutici. Anche per quest'anno è stata confermata l'esclusione dell'inserimento delle spese farmaceutiche relative ai prodotti da banco. Nel 730 precompilato 2016 debuttano anche le detrazioni per spese universitarie, spese funebri, previdenza complementare e prima rata dei bonus per lavori in casa e risparmio energetico. I soggetti interessati dovranno procedere all'invio entro il 29 febbraio. Infine, o sostituti d'imposta ovvero datori di lavoro ed enti, dovranno inviare telematicamente entro il 7 marzo le certificazioni uniche dei redditi all'Agenzia delle Entrate. Ai contribuenti, invece, il modello dovrà essere consegnato entro il 29 febbraio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il