BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità Milleproghe ufficiali riforma pensioni quota 100, pensioni anticipate, ricongiunzioni: ultime giovedì oggi

L'Associazione nazionale dei datori di lavoro domestico propone corsi di formazione gratuita per colf, badanti e baby sitter.




NOVITA' PENSIONI E ULTIME NOTIZIE PENSIONI, ULTIMISSIME OGGI GIOVEDI' 11 FEBBRAIO 2016 (aggiornameno ore 17:32 )

NOVITA' PENSIONI E ULTIME NOTIZIE, ULTIMISSIME PENSIONI OGGI GIOVEDI' 11 FEBBRAIO 2016 (aggiornamento): E il solito blocco è arrivato dal solito altolà della Ragioneria di Stato su tutte le novità sulle pensioni che a dire il vero non sono state le uniche. C'è veramente scarisità di fondi e le ultime notizie e ultimissime che aumentano solo i problemi economici non fano altro che innescare nuovi limiti. Settimana prossima ci si si riproverà dalla congiunzioni a quota 100 come sistema di pensione anticipata a Palazzo Madama dove vi è una minoranza Pd anche più forte guidata da Cuperlo, ma non sarà affatto semplice.

NOVITA' PENSIONI E ULTIME NOTIZIE, ULTIMISSIME PENSIONI OGGI GIOVEDI' 11 FEBBRAIO 2016 (aggiornamento):

PENSIONI NOVITA' E PENSIONI ULTIME NOTIZIE E ULTIMISSIME (aggiornamento): L'unica novità per le pensioni è quello dell'allargamento della staffetta ibrida per i dipendenti pubblici, ma molto poco rispetto alle norme avanzate dai vari partiti come riportato dalle ultime notizie e ultimissime. Si è provato a riproporrre miglioramenti incrementali minori e anche più sostanziali per uscire prima, ma tutte sono state bloccate.

PENSIONI NOVITA' E PENSIONI ULTIME NOTIZIE E ULTIMISSIME (aggiornamento): Arriva alla battute finali a Montecitorio il Milleproroghe che dovrà essere votato entro domani e poi passerà al Senato, ma con una sola novità per le pensioni almeno per il momento come riprotano le ultime notizie e ultimissime. Infatti, non ci saranno le ricongiunzioni o quota 100, mini pensioni pur le prime essendo state discusse, ma poi bocciate.

Sono le ultime notizie aggiornate a oggi martedì 9 febbraio 2016 a dimostrare come le novità sulle pensioni non decollano in sede di approvazione del decreto Milleproroghe. Decisivi i prossimi giorni.

Pensioni. Sono poche le novità sul versante delle pensioni in sede di approvazione del decreto Milleproroghe. Anche se è iniziato il confronto per l'introduzione di alcune correzione sul fronte del lavoro, con particolare attenzione agli strumenti di sostegno al reddito, chi si attendeva cambiamenti significativi sulla previdenza è destinato a rimanere deluso. Insomma, quando il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali ha spiegato come siano in corso nuove valutazioni, c'era da credergli. Eppure, come è ben noto, di proposte per migliorare la previdenza è pieno il fascicolo delle pensioni: da quota 100 come somma di età anagrafica e anni di contribuzione da raggiungere per ritirarsi dal lavoro alle mini pensioni per gli over 55 senza occupazione e senza pensione, passano per il ricalcolo degli assegni con il contributivo.

Ogni scenario è stato congelato per l'assenza di coperture economiche. Eppure sono in tanti a far notare come sarebbe stata più lungimirante investire altrove i fondi che sono stati destinati alle lavoratrici per ritirarsi in anticipo con il contributivo. Più precisamente è stata data la possibilità del congedo a 57 anni e 3 mesi di età con 35 anni di contributi alle dipendenti e a 58 anni e 3 mesi alle autonome. Ma solo per quest'anno.

Test. Come ogni anno di questi tempi si torna a parlare di test per l'ingresso alle università italiane a numero chiuso. Questa volta il confronto è inevitabile alla luce delle pronunce del Tar Lazio. Ebbene, per molti atenei continuerà a essere prevista la prova per l'accesso, anche se potrbbe cambiare la formula. Il fascicolo è aperto al Ministero dell'Istruzione nonostante il ministro abbia personalmente espresso una visione diversa: iscrizioni libere al primo anno e successiva selezione dal secondo sulla base degli esami superati.

Bonus 80 euro forze dell'ordine. Entra nella busta paga di febbraio 2016 il bonus di 80 euro netti al mese per gli appartenenti a Polizia di Stato; Carabinieri; Guardia di Finanza; Corpo Forestale; Polizia penitenziaria; Vigili del Fuoco; Aeronautica Militare; Esercito Italiano; Marina Militare; Corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana; Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana; Corpo Militare dell'Esercito Italiano del Sovrano Militare Ordine di Malta; Capitanerie di Porto. La somma totale che sarà erogata nell'arco dell'anno è pari a 960 euro, che non sarà oggetto di tassazione ulteriore.

Colf. Non ci si improvvisa colf e né badanti e baby sitter. E così nascono i corsi di formazione gratuita per il personale domestico. A mettere la firma a questa iniziativa è Assindatcolf, l'Associazione nazionale dei datori di lavoro domestico. Sono previste lezioni per una durata totale di 40 ore al termine delle quali sarà consegnato l'attestato di frequenza.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il