BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni il partito delle nazione e le novitÓ che pu˛ portare per pensioni anticipate, quota 100, ricongiunzioni, quota 41

Il significato del nuovo Partito della Nazione e ipotesi novitÓ pensioni ancora attuabili: cosa sta cambiando e posizioni




NOVITA' PENSIONI E ULTIME NOTIZIE PENSIONI, ULTIMISSIME OGGI VENERDì 12FEBBRAIO 2016 (ultimo aggiornamento fatto ore 9:05): Il Partito della Nazione riprende anche l'idea del rimpasto che vi è stato non tanto in termini di cariche (che pure è avvenuto) ma di maggioranza che sostiene l'esecutivo con i verdiani e non solo. Come già detto il rivolgersi verso il centro storicamente ha portato più attenzione alle novità per le pensioni e il sociale, talvolta, che l'essere di sinistra o di estrema sinistra nei fatti concreti

NOVITA' PENSIONI E ULTIME NOTIZIE PENSIONI, ULTIMISSIME OGGI VENERDì 12FEBBRAIO 2016 (ultimo aggiornamento fatto ore 7:01): Il partito della Nazione è come si vuole chiamare il nuovo Pd che va verso il centro e che nonostante le critiche è stato in qualche modo confermato anche dall primarie di Milano. Cosa può cambiare, quali novità per le pensioni con questo ultime orientemento? E quali strategie indicano le ultime notizie e ultimissime sulle pensioni, ma più in generale a livello sociale? Lo abbiamo visto nell'articolo sottostante.

NOVITA' PENSIONI E ULTIME NOTIZIE PENSIONI, ULTIMISSIME OGGI GIOVEDI' 11 FEBBRAIO 2016 (ultimo aggiornamento fatto ore 19:36): 

Sempre diventare sempre più realtà il nuovo Partito della Nazione, novità che potrebbe dare una spinta decisamente positiva all'attuazione di cambiamenti per le pensioni. Le ultime notizie sulla vittoria di Giuseppe Sala, ex ad di Expo, come candidato per il Pd alla corsa per la poltrona di sindaco di Milano fanno ben sperare: si tratta infatti di una personalità particolarmente legata al premier ma che ha anche lavorato con l'ex sindaco del capoluogo lombardo Moratti, di centrodestra. Questo rende la figura di Sala quasi neutrale, capace cioè di una mediazione e una combinazione tra le idee di due diversi schieramenti, centrosinistra e centrodestra.

Ed è questa neutralità a portare alla creazione del nuovo Partito della Nazione, pensato per sostenere le idee di cambiamento di tutti, comprese quelle sulle pensioni che uniscono e dividono. Se, dunque, dovesse essere confermata questa strada di lavoro, sarebbe inevitabile pensare che qualche novità arriverà anche per le pensioni. Del resto Sala è vicino al premier come lo sono anche il presidente dell’Istituto di Previdenza e il commissario per la revisione della spesa, voluti proprio dal presidente del Consiglio nelle loro cariche, il che fa ancor meglio sperare in un cammino di revisione dell’attuale legge pensioni.

Si tratta di un orientamento confermato anche da altre nomine venute fuori dal rimpasto dell’esecutivo, dalla nomina di Tommaso Nannicini, vicino al presidente dell’Istituto di Previdenza, come sottosegretario della presidenza del Consiglio, a quella di Zanetti come viceministro dell'Economia. Il dibattito sulle novità pensionistiche, dai sistemi le per pensioni anticipate, alla cancellazione delle ricongiunzioni onerose, ai piani di quota 100 o quota 41, potrebbe subire un’accelerata grazie all’appoggio delle banche alla necessità di anticipare la pensione per tutti.

Si tratta di un sostegno dato soprattutto in relazione all’occupazione: per spingere cioè sul ricambio generazionale capace di svecchiare l’attuale classe lavorativa, troppo anziana, e dare nuova competitività e produttività, si dovrebbe creare, appunto, un turn over per permettere ai lavoratori più anziani di andare in pensione prima lasciando, di conseguenza, il posto libero per l’assunzione di nuovi giovani. E così si riuscirebbe a rilanciare l’economia in generale.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il