BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità relazione finanziaria Istituto Previdenza attesa oggi e domani novità consultazione pubblica online inizia

Conti Istituto di Previdenza e consultazione pubblica online della presidente dalla Camera per la definizione di cambiamenti pensionistici. Cosa si attende




NOVITA' PENSIONI E ULTIME NOTIZIE PENSIONI, ULTIMISSIME OGGI GIOVEDI' 11 FEBBRAIO 2016 (aggiornameno ore 14:30): La relazione finanziaria dell'Istituto di Previdenza è attesa per oggi, probabilmente entro la tarda serata e verrà fatta su quota 100, mini pensioni semplici e mixate e dovrebbe essere integrata anche dai costi delle ricongiunzioni secondo le ultime notizie e ultimissime. 

Sono attesi per oggi, giovedì 11 febbraio, gli ultimi dati economici dell’Istituto di Previdenza con la comunicazione delle risorse eventualmente disponibili per l’approvazione di novità pensioni come l’uscita prima con piani di quota 100 e mini pensione, in base ovviamente a quelle richieste e necessarie. Il timore è che le ultime notizie possano confermare che la situazione economica dell’Istituto non è ancora così florida e si attende si sapere se quei conti in rosso che fino a qualche mese fa facevano temere anche per l’erogazione delle pensioni stesse, siano in parte stati sistemati.

Il nuovo studio economico dell’Inps sarà fondamentale per capire se sono disponibili quei soldi necessari per permettere a lavoratori e lavoratrici di andare in pensione prima, per esempio a 62 anni di età con 35 di contributi e penalizzazioni, con quota 100, mini pensione, o quota 40 o 41, vale a dire avendo maturato 40 o 41 anni di contributi senza però alcun limite di età anagrafica da raggiungere. E nell’attesa di conoscere tali novità, da domani, venerdì 12 febbraio,partirà la consultazione pubblica online lanciata dalla presidente della Camera, Laura Boldrini, per raccogliere idee e proposte dei cittadini sull’andamento dell’Unione europea, ciò che è stato fatto e cosa si potrebbe migliorare.

Sette in tutto le domande previste: la prima e la seconda riguardano vantaggi e svantaggi per i cittadini degli Stati membri dell'Ue; la terza riguarda i settori in cui servirebbe una maggiore incisività; la quarta interessa le possibili scelte per sostenere l'efficacia dell'azione Ue di fronte alle grandi sfide globali; la quinta chiede se si ritenga necessario un rafforzamento della cittadinanza europea; la sesta, invece, se è necessario un cambio di assetto istituzionale perché l'Unione esca dall'attuale momento di crisi; e la settima chiede proposte eventuali di cambiamenti e modifiche. I risultati di questa consultazione saranno resi noti alla conferenza in Lussemburgo del 22-24 maggio.

Tra le domande, previste anche alcune su pensioni e assegno universale che, come sappiamo, la stessa presidente della Camera solo qualche settimana ha rilanciato con forza, definendolo una misura fondamentale per i cittadini europei, di sostegno per tutti coloro che si ritrovano a vivere in condizioni di forte difficoltà. Si tratta di una prestazione che la Boldrini, come fatto anche dal ministro dell’Economia, ha proposto a livello comunitario.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il