BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Calcio > Milan > Milan Genoa streaming

Milan Genoa Dove vedere e come vedere streaming Milan Genoa (AGGIORNAMENTO)

Domenica 14 febbraio si giocherà la partita, valida per la 25 esima giornata del campionato di Serie A, tra Milan e Genoa.




AGGIORNAMENTO: Milan Genoa, i tifosi sugli spalti di San Siro attendono solo l'ingresso in campo delle squadre. Entrambe le sponde si augurano un cambio di marcia rispetto alle ultime gare. I rossoneri sono infatti reduci da un pareggio contro l'Udinese che ha interrotto la sequenza di risultati positivi. Il tecnico Sinisa Mihajlovic punta su Bonaventura e Bertolacci.

AGGIORNAMENTO: Milan Genoa, potrebbe scoccare l'ora per Tim Matavz, 27 anni, attaccante sloveno e nuovo acquisto dei rossoblu. Mister Gasperini potrebbe fargli giocare un tempo al fianco dell'ex della gara Alessio Cerci nel 3-5-2 oppure al centro dell'attacco nel 3-4-3 con Cerci e Capel. Sicuramente assente l'infortunato Pavoletti.

Fischio di inizio alle ore 12.30, allo Stadio Giuseppe Meazza, di Milano, arbitrata da Gianpaolo Calvarese, della sezione di Teramo. Un incontro che si annuncia pieno di sorprese, in quanto il Genoa è stata una delle squadre che nel girone di andata è riuscita a vincere per 1 a 0 contro i rossoneri, con un gol di Blerim Dzemaili.

I precedenti tra i due club vedono i padroni di casa favoriti, infatti dal 1990 ad oggi hanno vinto per otto volte con un risultato di 1 a 0 contro i rossoblù. In generale nelle 42 partite disputate in casa, il Milan ha riportato ben 26 successi e 12 pareggi. Da segnalare tra le vittorie del Grifone, il successo per 1 a 2, della scorsa stagione, quando Bertolacci e Niang, che oggi vestono la casacca milanista e Falque, su rigore, a ribaltare il risultato che vedeva il Milan in vantaggio con una rete di Mexes.

I rossoneri che in questo girone di ritorno i milanisti hanno riportato tre vittorie e due pareggi di cui l’ultimo domenica scorsa, con l’Udinese, di trovano attualmente sesti in classifica con 40 punti e nella prossima gara si presenteranno in campo con l’intento di vincere per raggiungere la qualificazione in Champions League. Il ct Sinisa Mihajlovic, per contrastare il grifone, molto probabilmente ricorrerà ad un 4-4-2, con: Donnarumma tra i pali; Abate, Alex, Romagnoli e Antonelli in difesa; Honda, Bertolacci, Montolivo eBonaventura a centrocampo, a sostegno delle due punte Bacca e Balotelli. Mentre non giocheranno gli infortunati: Diego Lopez, Rodrigo Ely, Kucka e Niang.

I rossoblu di Gasperini, che con 25 punti, sono 16 esimi in classifica a pochi passi dalla zona retrocessione, si presenteranno a San Siro, per replicare il risultato dell’andata. I genoani non vincono dal 17 gennaio quando si imposero con 4-0 a Marassi col Palermo, da allora ha riportato una sconfitta e tre pareggi, l'ultimo in casa contro la Lazio. Contro il Milan, il ct schiererà un 3-4-3, con: Perin in porta; Munoz, Burdisso e Izzo in difesa; Laxalt, Rigoni, Dzemaili e Gabriel Silva a centrocampo a supporto di Suso, Matavz e Cerci. Gasperini, dovrà fare a meno dello squalificato Rincon e degli indisponibili Pavoletti e Ansaldi.

Milan-Genoa si potrà vedere in diretta streaming live con la telecronaca gratis in italiano sulla tv satellitare Sky e sul digitale terrestre Mediaset Premium, che mettono a disposizione dei propri clienti la possibilità di vedere gratis le partite in streaming tramite le app Sky Go e Premium Play, che danno la possibilità di vedere le partite live su iPhone, iPad e su tablet e cellulari Android.
. Anche la compagnia Tim fà vedere la partita della propria squadra sul cellulare e sul tablet, a 29 Euro a stagione per i clienti.
Da non dimenticare anche SkyGo Online che permette ai non abbonati Sky, di acquistare sia la singola partita Milan-Genoa, sia tutti gli altri incontri a 9,90 Euro. Oltre alle possibilità indicate in precedenza, alcune tv straniere quali La2, Orf, Rtl e Rsi che avendo comprato i diritti tv per la Serie A del campionato italiano permettono di vedere le partite anche sui loro siti online.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il