BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità Dl Concorrenza, Milleproroghe, Delega Fiscale, pensioni anticipate, cumulo fattibili, ricongiunzioni. Novità oggi

Quali sono i prossimi impegni dell’esecutivo in cui potrebbero rientrare cambiamenti pensionistici e cosa potrebbero prevedere tra tagli assistenziali e uscite prima




Continua ad essere decisamente aperto il dibattito pensionistico e gli auspici di questi giorni sono quelli di riuscire a definire le prime novità con i prossimi provvedimenti che terranno impegnato l’esecutivo, nonostante le ultime notizie non siano certo positive. Ci sono, infatti, richieste e volontà di cambiamento delle attuali norme pensionistiche ma persiste quel blocco che finora non ha permesso di approvare modifiche concrete.

Pensioni novità Delega fiscale: I prossimi cambiamenti per le pensioni potrebbero essere definiti nei prossimi provvedimenti di Delega fiscale, dl Concorrenza e Milleproroghe. Partendo dalla Delega fiscale, le prime novità dovrebbero interessare innanzitutto i tagli assistenziali e alle detrazioni fiscali. Le ultime notizie confermano, dunque, quei cambiamenti negativi di cui si era già parlato tempo e annunciati anche dal premier, vale a dire  la revisione di pensioni di invalidità, guerra e reversibilità, misura da cui si reperirebbero risorse economiche, talvolta spese per i furbetti, per successivi cambiamenti positivi sempre per le pensioni. Non è, come detto, la prima volta che si parla di tali interventi, sostenuti anche dal presidente dell’Istituto di Previdenza e dal commissario per la revisione della spesa pubblica.

Pensioni novità Dl Concorrenza: Attenzione puntata anche sul Ddl Concorrenza e la portabilità dei fondi pensione che però sembra destinata a saltare e dovrebbe saltare anche la misura che prevedeva che in caso di esercizio della facoltà di trasferimento della posizione individuale, il lavoratore aveva diritto al versamento alla forma pensionistica da lui prescelta del trattamento di fine rapporto maturando e dell'eventuale contributo a carico del datore di lavoro.

Pensioni novità Milleproroghe: Dopo l’approvazione del decreto Milleproroghe al Camera, si spera che nel passaggio a Palazzo Madama qualcosa possa essere ripreso sulle pensioni. L’unica novità al momento approvata è l’estensione della staffetta ibrida ai dipendenti pubblici, unica novità che dimostra come non si sia tenuto conto delle diverse proposte di revisione avanzate, dai piani di quota 100, mini pensione o uno dei metodi in prova, alla cancellazione delle ricongiunzioni onerose, mancanza motivata con la solida scarsa disponibilità di risorse economiche. Con la seconda fase di discussione del Milleproroghe, si potrebbe tornare a parlare di nuovi fondi da investire per migliorare la staffetta ibrida, in modo da renderla più accessibile e conveniente per le piccole e medie imprese, della cancellazione delle ricongiunzioni onerose, e della semplificazione del cumulo. Ma potrebbe essere occasione anche di rimettere in discussione piani di uscita prima come quota 100, quota 41, quota 40 e mini pensioni, a livello sperimentale, per rilanciare l’occupazione giovanile, e di conseguenza produttività ed economia in generale, e l’economia in generale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il