BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti per disoccupati e senza lavoro: migliori offerte Settembre 2016 senza busta paga e garanzie. Importo, velocità, facilità

Quali sono le ultime proposte più convenienti di prestiti personali senza busta paga: le migliori di questo mese di Settembre 2016 e quale scegliere




Nonostante i dati Inps attestino una volata dei contratti a tempo indeterminato in questi ultimi mesi per effetto delle novità sul Lavoro messe a punto dall'esecutivo Renzi, il lavoro fisso per molti sembra ancora un'utopia. E comunque il tasso della disoccupazione, soprattutto giovanile, sembra ancora piuttosto alto. Il problema è che in questo momento di crisi servono soldi per affrontare le spese quotidiane, tanto che sono sempre moltissimi gli italiani che continuano a chiedere prestiti personali e non per spese extra, e costose, ma per riuscire a sostenere tutte le spese per cui il solo stipendio non basta più.

La domanda è come fanno i disoccupati e i giovani senza lavoro ad ottenere un prestito in caso di necessità di liquidità? Se fino a qualche tempo fa una domanda del genere avrebbe avuto facile risposta, vale a dire impossibile che un disoccupato riceva un prestito, oggi, proprio a causa della crisi economica, la situazione è decisamente cambiata e permette di chiedere i cosiddetti prestiti senza busta paga. Si tratta di una tipologia di finanziamento che vengono concessi se i richiedenti offrono una garanzia alternativa alla busta paga, vale a dire se, per esempio, proprietari di un immobile in affitto, quanto percepito mensilmente potrebbe essere la garanzia, o magari appoggiandosi ad una terza persona che potrebbe essere una sorta di garante in caso di insolvenza.

Resiste ancora per questo mese di Settembre 2016 l’offerta di prestito senza busta paga Special Cash Postepay di Poste Italiane, prestito che può essere richiesto da tutti i titolari di carta Postepay, che prevede la richiesta di una somma compresa tra 750 e 1.500 euro direttamente sulla carta, la restituzione in 15, 20 e 24 mesi e con tassi sono vantaggiosi. Il prestito senza busta paga SpecialCash può essere chiesto in qualsiasi sportello delle Poste Italiane, sia dai cittadini italiani che stranieri, purchè abbiano un permesso di soggiorno valido, passaporto e un certificato di reddito e per ottenerlo bisogna avere un’età compresa fra i 18 e i 70 anni, è necessario avere una Postepay sulla quale verrà accreditato il vostro prestito; e presentare carta d'Identità; tessera sanitaria.

Fingepa propone, invece, un prestito senza busta paga attraverso finanziamenti fino a 50.000 euro e carte di credito da utilizzare per lo shopping; Banca Intesa San Paolo propone Superflash, finanziamento è riservato a giovani dai 18 ai 35 anni italiani e stranieri, purchè residenti in Italia da almeno due anni, e l’importo finanziabile va da 2.000 a 30.000 euro e può essere restituito in rate mensili.

Per confrontare le diverse proposte di questo mese prima di scegliere la più conveniente e vantaggiosa per le proprio esigenze, si possono consultare simulatori come Compass, Agos Ducato, o Findomestic. Una volta scelto il proprio prodotto, basterà recarsi presso la finanziaria o anche semplicemente online eseguire la procedura indicata per ottenere l’importo richiesto attraverso pochi passi e l’erogazione della somma spettante dovrebbe avvenire in 48 ore nella maggior parte dei casi.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il