BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni dividere assistenza da previdenza la vera novitÓ per cambiare eliminando doppioni e sprechi con vera riforma pensioni

Sono 26.200 i terreni agricoli gestiti da condannati in via definitiva per reati che riguardano anche l'associazione a delinquere di stampo mafioso.




Le ultime notizie sulle novità pensioni di oggi giovedì 19 febbraio 2016 prende le mosse dalla difficoltà a separare la spesa in previdenza dalla spesa in assistenza

Pensioni. Perché gli assegni di reversibilità sono finite al centro delle attenzioni sulle novità pensioni. Semplicemente per l'atavica difficoltà a separare una volta per tutta la spesa in previdenza dalla spesa in assistenza. E si tratta di uno dei cavalli di battaglia dell'attuale presidente dell'Istituto nazionale della previdenza sociale. Difficile, dunque, intervenire con attenzione ed efficacia per cambiare le regole in corso e lo sa bene lo stesso ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali con l'ormai ben noto disegno di legge delega che lega la reversibilità all'Isee. Stando alle norme in vigore, la pensione ai superstiti decorre dal primo giorno del mese successivo a quello del decesso del pensionato.

L'importo varia dal 60% se è coinvolto solo il coniuge al 100% nel caso in cui oltre al coniuge ci siano due o più figli. Inoltre le pensioni con decorrenza primo gennaio 2012 sono soggette a una riduzione dell'aliquota percentuale, rispetto alla disciplina generale, nei casi in cui il deceduto abbia contratto matrimonio ad un’età superiore a 70 anni; la differenza di età tra i coniugi sia superiore a 20 anni o il matrimonio sia stato contratto per un periodo di tempo inferiore ai dieci. La decurtazione della pensione ai superstiti non opera qualora vi siano figli minori, studenti o inabili.

Biologico. Occorre saper leggere bene le etichette degli alimenti a scaffale, anche quelli bio. Tutti i cibi biologici esibiscono i marchi Agricoltura Biologica o Allevamento Biologico-Regime di controllo CEE. Devono essere indicati le date di raccolta, produzione e macellazione, la sigla del paese di provenienza e dell'ente certificatore, il codice dell'azienda e quella per la partita del prodotto. Gli alimenti bio non devono essere distribuiti in contenitori di plastica o di materiale sintetico. Al centro dell'attenzione c'è ora il regolamento sul bio elaborato da Bruxelles, che prevede la riduzione dei diritti per gli animali d'allevamento e l'allentamento delle regole contro l'uso di pesticidi.

Agromafie. Sono come al solito scoraggianti i numeri che arrivano dal Rapporto Agromafie, elaborato da Coldiretti, Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell'agricoltura e sul sistema agroalimentare. Stando a quanto si legge nel volume 2016, i terreni agricoli gestiti da condannati in via definitiva per reati che riguardano anche l'associazione a delinquere di stampo mafioso e la contraffazione sono ben 26.200. Oltre la metà si concentra in Sicilia, a seguire in Calabria, Puglia e Campania. Il giro d'affari delle agromafie è evidentemente vorticoso: è maggiore di 16 miliardi di euro nel 2015.

Principio di Moore. La data di decesso del principio di Moore è già definita: marzo 2016. E c'è anche il carnefice: la Semiconductor industry association, ente che raccoglie le aziende e le organizzazioni interessate alla produzione di chip e microprocessori. I buona sostanza la tabella di marcia dell'ingegnere statunitense va in soffitta significando addio ai transistor ogni anno mezzo e sviluppi più lenti sulla base dell'aumento dell'aumento del tasso di attenzione vero app e software.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il