BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mobilità, Concorso Scuola, Tfa: domande iscrizioni Miur, inizio e fine, prove e punteggi calendario. Domande e risposte ufficiali

Ultimi chiarimenti e informazioni su svolgimento prossimo concorso suola 2016, bando nuovo Tfa e contratto mobilità: cosa bisogna sapere




CONCORSO SCUOLA, TFA TERZO CICLO NUOVO 2016, MOBILITA' novità e ultime notizie oggi lunedì 22 Febbraio 2016: Il punto della situazione, le novità ad oggi lunedì per gli aspetti e i temi più importanti della scuola visti in una serie di domande e risposte con tutte le ultime indicazioni ufficiali date dal Miur e non solo

Dopo le ultime informazioni fornite questa settimana iniziano a delinearsi i chiarimenti su svolgimento d prossimo concorso della scuola. E’ stato poi approvato il contratto sulla mobilità. Vediamo cosa prevedono le novità definite.

Cosa prevede il nuovo contratto sulla mobilità?

Il contratto siglato per la mobilità prevede quattro fasi annunciate, dai trasferimenti all’interno della provincia dei docenti assunti entro il 2014-2015, dei docenti neo assunti in fase 0 e A e la titolarità è la scuola; trasferimenti interprovinciali dei docenti assunti entro il 2014-2015 in deroga al vincolo triennale e la titolarità è solo all’interno delle scuole del primo ambito indicato nella domanda; e dei docenti assunti dal concorso 2012 nelle fasi B e C del piano straordinario, per cui la titolarità è nella provincia di assunzione solo su ambito. La terza fase riguarderà i docenti assunti da GAE nelle fasi B e C del piano straordinario che dovranno scegliere tutti ambiti territoriali (nazionali) , mentre la quarta e ultima fase interesserà quei docenti di fase 0 e A (GAE o/e Concorso) e di fase B e/o C (concorso 2012) che presenteranno domanda per ambiti di altre province e la titolarità è solo su ambito, pur potendo avere la titolarità nella provincia di assunzione.  Per cambiare provincia bisognerà indicare nell'istanza online gli ambiti territoriali in ordine di preferenza.

Come saranno individuati i posti per la mobilità?

Per il prossimo ano scolastico 2016-2017, la mobilità territoriale e professionale varrà su tutti i posti vacanti e disponibili nell’organico dell’autonomia, compreso l'organico di diritto e i posti per il potenziamento. Sono inoltre disponibili per la mobilità: le cattedre ed i posti già vacanti all’inizio dell’anno scolastico o che si dovessero rendere vacanti a qualsiasi altro titolo; le cattedre ed i posti, istituiti ex novo per l’organico dell’autonomia di ciascun anno scolastico e sprovvisti di personale titolare; le cattedre ed i posti non assegnati in via definitiva al personale con contratto a tempo indeterminato.

Quando sarà pubblicato il bando per il prossimo concorso della scuola?

La pubblicazione del bando che è attesa per martedì. Saranno, i particolare, tre bandi per le assunzioni della scuola: uno per la primaria e l'infanzia, uno per la scuola secondaria di I e II grado, e uno per il sostegno. Complessivamente 63 mila i posti disponibili.

Quali sono i requisiti per accedere al concorso della scuola 2016?

Potranno accedere al nuovo concorsone della scuola solo i docenti abilitati. Esclusi i docenti specializzandi e ancora in attesa di abilitazione che stanno concludendo i corsi universitari.

Come si svolgeranno le prove?

Dopo la conferma della cancellazione della prova preselettiva, le ultime notizie ribadiscono che la prova scritta sarà computer based e bisognerà rispondere a otto domande di cui due in lingua straniera. Per la prova orale, invece, bisognerà simulare una lezione e sostenere un colloquio con la commissione. Complessivamente questa prova durerà 45 minuti.

Quando si svolgeranno le prove?

Le prove si svolgeranno ad aprile, quella scritta, e a luglio, quella orale, in modo da arrivare alla definizione delle graduatorie entro il 31 agosto e dare il via alle assunzioni dal primo settembre.

Come saranno assegnati i punteggi?

Oltre ai punteggi previsti dalle singole prove che verranno svolte, il Miur ha comunicato che sarà data minore importanza ai quesiti in lingua straniera, assegnato un punteggio maggiore per gli anni di esperienza maturati nella scuola, e particolare attenzione alle competenze psico-pedagogiche e didattiche. Ulteriori punteggi saranno assegnati dalla valutazione dei titoli. In particolare, il titolo di dottore di ricerca vale 5 punti aggiuntivi; 3 punti per le pubblicazioni di particolare rilevanza per la classe afferente al concorso; 2 punti se si hanno ulteriori lauree rispetto a quella per l'accesso all'abilitazione e per i candidati inseriti nella graduatoria di merito di un precedente concorso per la specifica classe di concorso; e 0,5 punti per master, diplomi di perfezionamento post lauream, l'abilitazione all'esercizio di una libera professione attinente all'insegnamento scelto dal candidato, e per il servizio prestato sullo specifico posto o classe di concorso scelta.

Come si effettua l’iscrizione?

Per presentare l'iscrizione al nuovo concorso della scuola, bisogna inviare la domanda on line sul sito del Miur, da lunedì  29 febbraio. Per l'invio della domanda, bisogna innanzitutto registrarsi sul sito www.iscrizioni.istruzione.it, compilare i campi previsti con i dati obbligatori e a quel punto il sistema di Iscrizioni on line si incaricherà di avvisare l’interessato dell’avvenuta registrazione e dell’iter della propria domanda.

Quali sono le ultime novità sul prossimo terzo ciclo del Tfa?

E' stata ancora rimandato il via al terzo ciclo del Tfa, il cui bando dovrebbe arrivare presumibilmente ormai il prossimo mese di marzo. Secondo quanto emerso dalle ultime riunioni del Miur, dopo la pubblicazione del bando per il concorso della scuola, si passerà a quello del Tfa. e nessun'altra informazione è stata fornita in merito.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il