BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa terzo ciclo 2016 nuovo, chiamata diretta presidi, concorso scuola, mobilità: novità della settimana

Molte delle critiche su iscrizioni, calendario inizio e fine, prove, punteggi, assunzioni e modalità di svolgimento del concorso scuola sono state accolte.




Uno dopo l'altro, tutti i tasselli del mosaico della scuola sono in fase di collocamento. Prima l'accordo sulla mobilità degli insegnanti, poi il nuovo concorso per insegnanti e quindi il terzo ciclo del Tfa ordinario. Le principali novità della settimana rimandano comunque concorso. Sebbene i bandi non siano stati ancora pubblicati, la riunione tra il Ministero dell'Istruzione e le organizzazione sindacali, nella scia dell'accoglimento della maggior parte delle proposte avanzate all'indomani della prima bozza del testo dei bandi, ha permesso di fare luce su iscrizioni, calendario inizio e fine, prove, punteggi, assunzioni e modalità di svolgimento.

Le iscrizioni saranno possibili entro la fine del mese di febbraio e comunque dopo la pubblicazione dei bandi. In prima battuta sono confermati 63.712 assunzioni, di cui 57.611 comuni e 6.101 di sostegno. Andando nel dettaglio, i posti per l'infanzia sono 7.237 (6.933 comuni e 304 di sostegno), per la primaria 21.098 (17.299 comuni e 3.799 di sostegno), per la secondaria di primo grado 16.616 (15.641 comuni e 975 di sostegno), per la secondaria di secondo grado 18.255 (17.232 comuni e 1.023 di sostegno). Da segnalare anche i 506 posti relativi a tutti i gradi di istruzione per la classe di concorso relativa all'insegnamento dell'italiano come lingua seconda.

In ogni caso, i bandi saranno tre: per infanzia e primaria, per secondaria di primo e secondo grado, per il sostegno. Per quest'ultimo si tratta evidentemente di una novità. In merito alle modalità di svolgimento, a differenza dell'ultimo concorso, non è prevista una prova preselettiva perché non è prevista un'affluenza oceanica di insegnanti (si ricorda che è necessaria l'abilitazione per partecipare) mentre la prova scritta sarà svolta interamente al computer.

I candidati dovranno rispondere entro 150 minuti a otto domande di cui due in lingua straniera da scegliere tra inglese, francese, tedesco o spagnolo (inglese per la primaria), rispetto a cui occorre dimostrare di avere un livello di competenza pari almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue. Più precisamente, sei quesiti su otto sono a risposta aperta di carattere metodologico e non nozionistico). La prova orale si articola invece in una lezione simulata di 35 minuti e in una interlocuzione tra candidato e commissione di 10 minuti. Come specificato dal Ministero dell'Istruzione, nella valutazione dei titoli si terrà conto dei titoli abilitanti, del servizio pregresso, del dottorato di ricerca, delle certificazioni linguistiche.

Tra le novità del concorso scuola 2016 ci sono senza dubbio le nuove classi approvate dal Consiglio dei ministri. Si tratta di A-23 Lingua italiana per discenti di lingua straniera (alloglotti), A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda, A36 Scienze e tecnologia della logistica; A-53 Storia della musica, A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado tl, A-57 II Tecnica della danza classica, A58 Tecnica della danza contemporanea, A59 Tecniche di accompagnamento alla danza, A-63 Tecnologie musicali, A-64 Teoria, analisi e composizione, A-65 Teoria e tecnica della comunicazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il