BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Riforma pensioni ultime novitÓ mini pensioni di nuovo sistema favorito rispetto novitÓ pensioni quota 41, quota 100

Si torna a parlare di mini pensione per le pensioni anticipate: di nuovo il prestito insieme a quota 100 e quota 41




PENSIONI NOVITA' E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME mercoledì OGGI (AGGIORNAMENTO) Il metodo delle mini pensioni ha il vantaggio come indicato ieri tra tutte le novità per le pensioni come quota 100, quota 41 di costare molto meno e di richiedere meno fondi anche perchè si tratta alla fine solo di un anticipo (pur non totale). E le ultime notizie e ultimissime lo riportano come fattibile anche all'interno di una visione sociale di aiuto, di sostegno non solo di previdenza o una vera e propria riforma pensioni. Quindi, potrebbe essere una novità per le pensioni a sè stante, presa e attuata come singola norma.

PENSIONI NOVITA' E PENSIONI ULTIME NOTIZIE. ULTIMISSIME MARTEDI' OGGI (AGGIORNAMENTO): Sembra che i tecnici dei Ministeri che si occupano delle novità per le pensioni stiano vedendo di rivalutare il sistema delle mini pensioni come metodo per uscire prima secondo alcune indiscrezioni e ultime notizie e ultimissime.

Anticipare l’uscita dal lavoro con la mini pensione: secondo le ultime notizie, rispunta l’ipotesi di modificare i requisiti della pensione ricorrendo a questo sistema, non in modo ibrido, ma attraverso l’erogazione di un prestito per andare in pensione qualche anno prima, e poi da restituire, che potrebbe essere inserito in una delle normative in fase di attuazione. Questa è solo l’ultima novità per le pensioni arrivata in questi ultimi giorni, dopo la polemica sulle pensioni alle vedove e l’annunciano di un prossimo piano di modifica delle pensioni attuali che ancora si sa se sarà presentato dall’esecutivo o dal Dicastero dell’Occupazione.

Il piano di pensione anticipata della mini pensione torna, dunque, ad affiancare i sistemi su cui da tempo si continua a spingere da quota 100 a quota 41 ma anche alla volontà di cancellare le ricongiunzioni onerose, per agevolare l’uscita prima di coloro che hanno versato i contributi previdenziali in diverse gestioni. Come si può notare, dunque, il capitolo pensionistico è ancora decisamente aperto e mancano soluzioni condivise.

Le forze sociali hanno presentato anche una nuova proposta di legge volta a sostenere la pensiona anticipata dei lavoratori che hanno iniziato sin da giovanissimi, con la richiesta di uscita con 41 anni di contributi indipendentemente dall’età anagrafica e senza penalizzazione, contemplate invece da tutti gli altri che sostengono tale piano.

Ma oltre a permettere la pensione anticipata, l’obiettivo dell’esecutivo dovrebbe essere anche quello di rendere gratis le ricongiunzioni e semplificare il cumulo: anche questo permettere di realizzare novità per le pensioni anticipate ma al momento si tratta di operazioni decisamente costose. Anche l’ex ministro del Lavoro, fautrice della legge attuale tanto contestata, ha ultimamente ammesso che sarebbe opportuno cambiare le pensioni di oggi, considerando le norme in vigore, decisamente restrittive, sono nate in condizioni proibitive, per cui erano necessarie, ma che devono essere adeguate ai tempi.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il