BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Partita Iva minimi, forfettaria, Canone Rai 2016, Ristrutturazioni bonus casa, Tasi, Imu: novità misure ufficiali Milleproroghe

Cosa potrebbe ancora cambiare nel Milleproroghe per Partiva Iva, Imu, Tasi, Canone Rai: approvazione entro fine mese ma novità difficili




AGGIORNAMENTO: Votato ieri il Milleproroghe, andrà il 28 Febbraio in Gazzetta Ufficiale. Le uniche novità e misure ufficili sono quelle riportate sotto che vengono così confermate.

Si avvia all'approvazione definitiva, entro il 28 febbraio, il decreto Milleproroghe. Tra le novità già approvate in Commissione Bilancio a Montecitorio la proroga del termine per le assunzioni del pubblico impiego, l’obbligo di finanziare la Naspi in caso di cambio di datore di lavoro negli appalti in cui l’impresa che subentra riassorbe i dipendenti dell’azienda uscente, la sospensione della tassa sui licenziamenti anche per quest’anno, la proroga del termine per l’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento del personale docente dall’anno scolastico 2016-2017 all’anno scolastico 2017-2018 e per le graduatorie di istituto di prima fascia l’aggiornamento a decorrere dall’anno scolastico 2019-2020.

Prorogati al 31 dicembre 2016 i contratti di lavoro a tempo determinato di province e città metropolitane e prorogato fino al 31 dicembre 2016 anche il Sistri continuando ad applicare adempimenti e obblighi relativi alla gestione dei rifiuti in vigore prima della disciplina del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti. Ma, come ben si sa, il Milleproroghe può prevedere cambiamenti o eventuali miglioramenti dell’ultimo minuto fino al giorno della sua definitiva conversione in legge anche se il tempo non ci sarebbe già più.

L’attesa è per capire se tali miglioramenti e aggiustamenti interesseranno misure già definite e approvate con la nuova Manovra, dal capitolo Partita Iva, ai chiarimenti attesi sul pagamento  le esenzioni del Canone Rai 2016, su novità riguardanti i versamenti di Imu e Tasi quest’anno e sulle detrazioni fiscali previste per i lavori di ristrutturazione edilizie, ulteriormente prorogate per tutto quest’anno, sia quelle al 65% sia quelle al 50% sia il bonus mobili, anche se sembra decisamente difficile che possano arrivare novità, per cui dovrebbero essere confermate ormai definitivamente le norme già approvate e ormai ben note.

Tra le proroghe previste, misure antincendio per scuole ed alberghi; proroga del termine per l'aggiudicazione provvisoria dei lavori straordinari di edilizia scolastica per i quali le regioni sono state autorizzate a stipulare mutui trentennali; e per dimostrare i requisiti nelle gare di progettazione si potrà continuare a far riferimento ai migliori 3 anni del quinquennio o ai migliori 5 anni del decennio precedente la pubblicazione del bando.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il