BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Terzo Ciclo nuovo 2016: tutte le novità che conosciamo finora calendario inizio, iscrizioni, requisiti, durata, quando e come

Requisiti, classi di concorso e chiarimenti: le ultime notizie sul prossimo Tfa e bando atteso per i primi giorni del prossimo mese di marzo




Era atteso per la fine di questo mese di febbraio il bando per l’avvio del terzo ciclo del Tfa ma, esattamente come per il bando ufficiale del prossimo concorso della scuola, anche quello per il Tfa è slittato e, secondo le ultime notizie, dovrebbe finalmente arrivare nei primi giorni del prossimo mese di marzo. Secondo quanto precisato da Miur, infatti, novità ufficiali arriveranno una volta chiusa la partita del bando del nuovo concorso della scuola, ormai in arrivo entro la fine di questa settimana.

Le ultime notizie riportano che anche per questa volta il Tfa avrà durata annuale, la sua frequenza sarà obbligatoria e l’abilitazione all’insegnamento avrà un valore superiore perché necessaria per la partecipazione ai prossimi concorsi per docenti. Considerando i problemi sorti negli anni precedenti in merito all’organizzazione dei Tfa, tra numero di partecipanti e istituzioni disponibili, se quest’anno l’offerta formativa da parte delle istituzioni accademiche non sarà sufficiente a far fronte al numero degli aspiranti, il Ministero dovrà fornire chiarimenti per l’attivazione di iniziative volte a consentire la frequenza ai Tfa da parte di coloro che ne posseggono i requisiti.

Non dovrebbe esserci alcuna novità per quanto riguarda i requisiti richiesti per l’accesso al nuovo Tfa e che sono aver conseguito una laurea vecchio ordinamento e aver fatto esami necessari all’insegnamento; una laurea specialistica/magistrale riconosciuta e crediti necessari all’insegnamento; un diploma Isef valido per l’insegnamento per il Tfa di Scienze Motorie; titoli di studio non rientranti in quelli previsti dal d.m. 39/98 e 22/2005 ma ad essi equipollenti; o anche i congelati Ssis in soprannumero e i docenti di ruolo o già in possesso di abilitazione per una classe di concorso diversa da quella che intendono conseguire.

Anche per il Tfa 2016 le classi di concorso saranno le nuove approvate: classe di abilitazione A-23 per l’insegnamento di Lingua italiana per studenti di lingua straniera; A-36 Scienze e tecnologia della logistica; A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado; A-57 Tecnica della danza classica; A-53 Storia della musica; A-58 Tecnica della danza contemporanea; A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza; A-63 Tecnologie musicali; A-64 Teoria, analisi e composizione; A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda; A-65 Teoria e tecnica della comunicazione, oltre a due nuove classi di concorso su materie tecnico-pratiche.

Il consigliere del ministro dell’Istruzione Giannini Chiappetta, sul terzo ciclo del Tfa che sarà anche l'ultimo, considerando che come già stabilito, cambierà il percorso di formazione dei nuovi docenti, ha, infatti, precisato che il nuovo ciclo dei Tirocini formativi attivi sarà attivato sulle nuove classi di concorso. Il sottosegretario Faraone ha invece precisato che il bando per il prossimo ciclo del Tfa riguarderà solo le classi esaurite, il che prevede l'esclusione di molti dall'accesso a una possibilità di abilitazione, fino all'attivazione del nuovo meccanismo di reclutamento, cosa che non piace ai i sindacati che hanno invitato a rivedere la programmazione del prossimo Tfa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il