BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni giunte novitÓ da rapporto Commissione su novitÓ riforma pensioni ufficiali e da Presidente Unione Europea: novitÓ sabato

Via libera arrivato con il decreto Milleproroghe alle assunzioni a tempo indeterminato in alcune amministrazioni pubbliche.




PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME sabato OGGI (AGGIORNAMENTO ore 14:40): Il presidente dell'Unione Europea si è incontato ieri con il Premier e nelle ultime notizie di oggi si sono conoscite le indiscrezioni degli accordi e decisione prese, mentre nel pomeriggio l'Unione Europea aveva mandato il suo solito rapporto su consigli e novità da intraprendere su differenti temi, con indicazioni anche sulle novità per le pensioni indirette. Tutte le novità e le ultime notizie le abbiamo viste in questo articolo al seguente link

Si avvicina il momento della relazione di Bruxelles sugli squilibri macroeconomici con conseguenze dirette anche sulle pensioni. Le ultime notizie di oggi giovedì 25 febbraio 2016 danno Palazzo Chigi in tranquillità.

Pensioni. Sarà quella di domani la giornata in cui si farà chiarezza sulle pensioni in Italia? È infatti atteso il rapporto analitico sugli squilibri macroeconomici mentre arriveranno le decisioni politiche solo tra un paio di settimane. Da tempo è noto come sia in corso un confronto tra Roma e Bruxelles ad ampio raggio con l'obiettivo, di Palazzo Chigi, di un allentamento dei vincoli di bilancio così da disporre di risorse da investire anche sulle pensioni. E anche se non è l'Italia nel mirino delle procedure per squilibri eccessivi ma la Croazia, il governo è comunque invitato a tenere conto dei rilievi europei nella definizione del programma per l'anno prossimo.

E propria la prossima manovra potrebbe contenere quelle novità pensioni rimandate da troppo tempo. L'Italia ha sempre detto di voler rispettare la regola che prevede la discesa del rapporto tra debito e Pil, ma pone il tema della compatibilità tra vincoli di bilancio e bassa crescita, cruciale anche in riferimento alle pensioni. Tra le proposte italiane per imprimere una svolta alle istituzioni europee anche una reale condivisione dei rischi a partire da quelli relativi alle banche e alla disoccupazione. Per il governo italiano la difesa delle regole di Schengen è un punto irrinunciabile: senza libera circolazione grandi masse di rifugiati resterebbero bloccate nel nostro Paese. A tal proposito è ancora in ballo la cosiddetta clausola migrante, parte delle cui risorse potrebbe essere dirottate sulle pensioni.

Riforma pubblica amministrazione. La principale novità della settimana è senza dubbio il via libera arrivato con il decreto Milleproroghe alle assunzioni a tempo indeterminato in alcune amministrazioni dai vigili del fuoco alla polizia e alla scuola e all'università. Resta in vigore la soglia stabilita negli anni scorsi per le consulenze e gli affitti. Da segnare che è stato concesso ancora un anno di tempo ai piccoli comuni prima di essere obbligati alla gestione in forma associata delle funzioni fondamentali. I comuni che si fondono sono esonerati dall'obbligo degli obiettivi di finanza pubblica.

Bonus 80 euro forze dell'ordine. Nessun bonus di 80 euro per la Polizia locale. A precisarlo è la Ragioneria generale dello Stato alla luce delle richieste di precisazione avanzate nei giorni scorsi dalle organizzazioni sindacali, secondo cui il personale sarebbe dovuto rientrare nella definizione di "corpi di polizia". De detta della Ragioneria, tuttavia, il credito è riconosciuto in attesa della "attuazione della delega sulla revisione dei ruoli delle forze di Polizia, dei Vigili del fuoco e delle Forze armate".

Detrazioni casa. Tra le tante agevolazioni si segnala quella in vigore fino al 31 dicembre 2016 per le spese sostenute per interventi di adozione di misure antisismiche su costruzioni che si trovano in zone sismiche ad alta pericolosità, se adibite ad abitazione principale o ad attività produttive. La detrazione è pari al 65% delle spese effettuate, ma con un ammontare massimo da non superare, pari a 96.000 euro.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il