BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novità martedì oggi 1 Marzo pesante revisione assistenza,allarme Magistratura Contabile, pensioni anticipate,flessibilità

Continuano ininterrottamente le indicazioni per le pensioni su più fronti che tendono, però, sempre più a coincidere




PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME martedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 10:22):  Arrivano dalle ultime notizie e ultimissime le conferme di una revisione delle detrazioni e assistenza che pur andando a toccare alcune novità per le pensioni potrebbero non avere effetti positivi sulle novità per le pensioni stesse come le pensioni anticipate con i meccanismi di quota 100, quota 41, mini pensioni perchè dovrebbero andare a finanziare il taglio delle imposte

PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME martedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 8:10): Il secondo metodo è quello delle ricongiunzioni per le novità sulle pensioni che permetterebbero di essere subito intraprese. Ormai è chiaro, anche dalla ultime notizie e ultimissime che le ricongiunzioni solo per errore sono divenute onerose e sottoleiamo per errore, o comunque, doveva essere un passaggio transitorio. Ora le ricongiunzioni non solo sono costose, ma anche più complicate da fare. E così migliaia, additttura, si dice centinaia di migliaia di persone sono bloccate e non possono uscire prima. Ora riportare il tutto a costo zero o minimo non avrebbe grandi impatti sulle finanze, non cambierebbe nulla della normativa e permetterebbe di fare un ulteriore passo avanti.

PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME lunedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 19:47): Il primo metodo è quello delle mini pensioni che permette con costi molti bassi di uscire prima considerandola una novità per le pensioni pur potendola introdurre come un metodo assistenziale di aiuto e sostegno essendo un finanziamento i cui due terzi devono essere restituiti e un terzo a fondo perduto. E proprio per questo motivi viene considerato più fattibile di altri per un costo minore e perchè non andrebbe ad apportare novità sostanziali sulle norme attuali.

PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME lunedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 15:27): Vi sono delle urgenze sui cui occorre, comunque, prendere delle decisioni e cercare di avviare delle novità per le pensioni da subito che non possono attendere i due anni che si prefigurano nelle ultime notizie e ultimissime. La prima su tutte riguarda le pensioni anticipate e flessibili per uscire prima anche per aumentare l'occupazione e, comunque, come volano importante per l'economia. E si potrebbe riuscire a fare con almeno due metodi che non richiederebbe costi elevati (anzi quasi zero) e si potrebbe inserire come norme ad hoc.

PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME lunedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 7:01): Siamo comunque in una situazione dove alcune novità per le pensioni, senza stravolgere la normative, devono essere prese urgentemente come confermano le ultime notizie e ultimissime che indicano problemi anche molto gravi quasi ogni giorno come abbiamo visto sotto.

PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME domenica OGGI (AGGIORNAMENTO ore 19:17): La sistemazione delle detrazioni è iniziato e con esso anche anche degli aiuti e dei sostegni e ci impiegherà molto tempo anche due anni come abbiamo riportato nelle ultime notizie e ultimissime. E ci sarà spazio nello stessa norma anche per novità per le pensioni sia dirette o se si decisesse di fare una ad hoc indirette con una serie di novità indirette che porterebbe a craere delle basi molto importanti

Nel quadro delle pensioni arriva l'ennesimo l'allarme della Magistratura Contabile. Non è chiaramente una novità per le pensioni, ma è fonte di preoccupazione continua sapere che l'intervento dello Stato è "sempre fondamentale per il contenimento dello squilibrio della gestione". Tanto per avere un'idea, si tratta di quasi 200 miliardi di euro in due anni. Ma soprattutto né i trasferimenti dello Stato né la ripresa dei flussi dei contributi delle pensioni alimentato dalla gestione privati, sono serviti a far conseguire l'equilibrio delle gestioni amministrative. Inevitabile allora che le prospettive e le novità sulle pensioni non siano affatto brillanti.

Su queste basi il Comitato ristretto per le novità pensioni a Montecitorio si riunisce martedì per il solito incontro interlocutorio settimanale e si dovrebbe sapere qualcosa di più sull'iter delle misure per il contrasto all'indigenza al cui interno ci sono le novità per le pensioni a livello base ovvero la risistemazione, il riordino dei sistemi di detrazione e aiuto, con la possibilità che possa rientrare anche alcune forme di pensioni. E l'idea di base, sperando che rimanga la stessa, è quella di procedere con novità per le pensioni e il sociale anche negative per alcuni per poi rilanciare le novità per le pensioni positive come le pensioni anticipate e le flessibilità. In tale contestao sembra fondamentale l'obiettivo della divisione tra pensioni-assistenza . I tempi non sembrano comunque brevi.

Come previsto è poi arrivato il rapporto tecnico sull'Italia dell'Unione Europea. Sono stati riconosciuti i passi in avanti, utili in un'ottica di novità nel sistema della pensioni, ma in valore assoluto, sono ancora tanti gli aspetti da sistemare e non si è parlato direttamente, se non in due passaggi, sulle novità per le pensioni. ( e anche qui non così chiaramente). Un passaggio merita un'attenzione particolare: "Data la sua centralità nella zona euro, l'Italia è fonte di potenziali ricadute sugli altri Stati, mentre la ripresa risente delle condizioni esterne". Ma secondo il Ministero dell'Economia, Bruxelles non ha considerato le misure sul fisco, come la cancellazione della componente lavoro dal calcolo dell'Irap e la riforma dell'amministrazione fiscale. Il secondo passaggio è quello dedicato all'attenzione alla parte sociale con le indicazioni indirette che si dicevano per le novità sulle pensioni, con un invito concreto sia all'aiuto per chi rimane senza lavoro (assegno universale), sia per riordinare i sistemi di detrazione e sostegni e quindi separare pensioni-sociale.

Ecco poi l'incontro tra il premier italiano e il presidente della Commissione europea. L'obiettivo di Roma è di spuntare margini di flessibilità rispetto al patto di stabilità, così da poter disporre di nuove risorse da investire, eventualmente, anche sulle novità per pensioni. Grande apprezzamento è stato espresso dal numero uno della Commissione europea sul documento italiano che propone idee per il futuro dell'Unione europea tra cui vi è una misure complementare e alternative alle novità per le pensioni come l'assegno universale. Ma è difficile che questi temi entrino rapidamente in discussione. Oltre ai grandi dossier, i rapporti con l'Unione europea sono fatti anche dalle tante procedure di infrazione su singole materie. L'Italia le ha ridotte in due anni da 119 a 83, incassando per questo gli elogi del presidente della commissione.

Non è stato superato, né c'erano grandi possibilità che avvenisse, il disaccordo sulle banche: l'Italia nei mesi scorsi ha avuto margini di manovra ristretti sulle quattro banche in difficoltà e ora vorrebbe un'applicazione graduale del bail in e da molti, noi compresi, il tenativo prima forte ora di moral persuasion sempre convinto sul Bail In  sarebbe da fare per le novità sulle pensioni che hanno una storia simile. Prima si è sbagliatoa d accettare il Bail IN totalmente, così come è stato un errore una novità per le pensioni come l'attuale normae così drastica che ha provocato tanti e numerosi problemi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il