BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni novitÓ mercoledý oggi 2 Marzo in DEF su prioritÓ bonus stipendi, taglio tasse, detrazioni pensioni anticipate, flessibili

Inizia un lunedý carico di novitÓ per le pensioni e per il mondo del lavoro in generale con una serie di ipotesi e ultime novitÓ macro di rilievo




PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME mercoledìOGGI (AGGIORNAMENTO 8,48 ore ) Infatti, il fatto che per le pensioni non ci fossero novità immediate, non è più da meravigliarsi, anche se comunque come confermano alcune ultime notizie e ultimissime alcune ne servirebbero come è l'esempio il continuo persisitere di una disoccupazione giovanile molto alta. E tra queste le più imemdiate sarebbero senza dubbio le ricongiunzioni e le mini pensioni.

PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME martedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 19:33): La diminuzione delle imposte continua a tenere banco con un susseguirsi di novità e ultime notizie che stanno prendendo una piega negativa per le pensioni ancora maggiore di quella che si riteneva dopo il primo annuncio. In primis, sembra esserci la decisione strategica di dare priorità al taglio delle imposte, piuttosto che ad altre novità. E non è una questione di poco conto dover rimandare ancora auna volta le pensioni, ma non c'è solo questo come vedremo nelle prossime news. Cosa che tra l'altro ci si poteva già immaginare capendo che per le pensioni si sta procedendo per collegati normativi che hanno tutti tempistiche molto lunghe, almeno due anni.

PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME martedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 7:01): O taglio delle tasse e aumento stipendi o novità per le pensioni? E quali, per chi, come potrebbero funzionare e da quando? E' questa la domanda che ci si pone dopo le ultime notizie e ultimissime a cui cerchiamo di dare una prima risposta.

Si stanno iniziando ad elaborare le novità del documento di programmazione Economica e la spinta arrivano da due parti principalmente. La prima da una serie di iniziative interne l'altra a livello comunitario, anche questa in due sensi. E tutte queste iniziative avranno un peso sulle novità per le pensioni.

Oggi, lunedì 29 Febbraio, nonostante la mattina sia appena iniziata stanno arrivando ultime notizie e novità davvero interessanti su tutti questi punti che riprendono anche quelli del week-end.

La prima riguarda una idea di un aumento degli stipendi, spiegata dal Viceministro dell'Economia, con una eliminazione delle differranzione tra stipendio lordo e netto, gfrazie ad una diminuzione ufficiale e per sempre di 6 punti percentuali che porterebbe anche novità per le pensioni importanti.

Infatti, verrebbero eliminati 3 punti di contributi che poi il singolo potrebbe decidere di versare a sua libera scelta. Una novità per le pensioni non da poco. Prendere subito di più e versare meno e con maggiore libertà con l'idea dic ercare di innescare quel ciclo virtuoso che indica più soldi nelle tasche dei cittadini ed una maggiore spinta all'economia che in realtà si poiteva fare anche con le novità per le pensioni e, forse, in maniera anche più incisiva, permettendo l'uscita anticipata e maggiore occuopazione.

Il vantaggio di questo sistema è che sarebbe per le casse a saldo zero non costerebbe nulla. Ma abbiamo detto che c'è un altro versante importante a livello comunitario se questo è il fronto interno.

L'obiettivo è sempre lo stesso novità per ridurre le tasse. L'idea sarebbe quella di fare un percorso a livello di unione europea e di diminuirle tutti insieme. Il percorso stesso che si sta facendo per le novità sulle pensione sempre in sede di Unione Europea voluto da Padoan e Boldrini per anche in quetso caso aumentare i redditi e quindi i consumi.

Il punto fondamentale è che si si volessero fare questi cambiamenti ci sarebbero da una parte chiaramente novità per le pensioni ed entrambe probabilmente negative.

Infatti, con una diminuzione dei contributi, è come dire guadagna di più adesso che per il domani non c'e certezza, mentre per le novità per le pensioni a livello di pensioni anticipate e una uscita flessibile se si dovesse seguire il percorso sia interno che esterno, sembra proprio che non ci sia posto. I costi, comunque, ci sarebbero, anche perchè si parla, se possibile di quel taglio di Irpef che non è avvenuto l'anno scorso e che avrebbe dei costi.

Il tutto, dunque, sembra ritornare sulla strategia iniziale delle novità sulle pensioni e sulle tasse originaria ovvero diminuzione delle imposte per tutti tra quest'anno e l'anno prossimo e nulla ancora sulle pensioni con però l'idea di fare un collegato in manovra per iniziare un percorso di circa 2 anni, proprio giusto e coincendente con le prossime elezioni politiche.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il