BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Certificazione Unica 2016 e 730 precompilato: risposta attese lettera proroga entrambi inviata ufficiale a Agenzia Entrate, INPS

La proroga della Certificazione Unica 2016 in vista del 730 precompilato tarda ad arrivare. Caf e commercialisti in attesa.




Arriverà la proroga dell'Agenzia delle entrate rispetto alla data dell'8 marzo come ultimo giorno per l'invio telematico della Certificazione Unica 2016? Difficile in questo momento ipotizzare uno scenario accogliente delle richieste dei Centri di assistenza fiscale. Ma l'invocazione dello slittamento dei tempi prende le mosse anche dalla semplicità volontà di fare un buon lavoro nell'ottica del 730 precompilato. Maggiori aperture o quantomeno chiarimenti potranno arrivare nelle prossime ore. Caf e commercialisti sono evidentemente all'erta.

Esiste un vero e proprio impegno alla presentazione telematica ovvero un riquadro che deve essere compilato e sottoscritto dall'incaricato, siano essi intermediari e società del gruppo, che presentano la comunicazione in via telematica. L'incaricato deve riportare il proprio codice fiscale, la data ovvero giorno, mese e anno di assunzione dell'impegno a presentare la comunicazione, la firma. Inoltre, nella casella "impegno a presentare in via telematica la comunicazione", deve essere indicato il codice 1 se la comunicazione è stata predisposta dal sostituto ovvero il codice 2 se la comunicazione è stata predisposta da chi effettua l'invio.

In merito alla compilazione dei dati relativi al rappresentante firmatario della comunicazione, nel riquadro relativo ai dati del rappresentante firmatario della comunicazione, devono essere indicati i dati anagrafici, il codice fiscale, la carica rivestita dal soggetto che presenta il flusso. Nel caso in cui chi presenta la dichiarazione sia un soggetto diverso da persona fisica, devono essere indicati, negli appositi campi, il codice fiscale della società o ente dichiarante, il codice fiscale e i dati anagrafici del rappresentante della società o ente dichiarante e il codice di carica corrispondente al rapporto intercorrente tra la società o l'ente dichiarante e il sostituto d'imposta cui il flusso si riferisce.

Per quanto riguarda la firma della comunicazione, occorre compilare la casella Numero certificazioni inserendo il numero di certificazioni che vengono inviate e quindi che compongono il flusso e firmare la comunicazione. Successivamente bisogna barrare la casella Quadro CT nel caso in cui nel flusso siano inviate anche le informazioni necessarie per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modello 730-4 resi disponibili dall'Agenzia delle entrate. La comunicazione deve essere sottoscritta dal dichiarante o da chi ne ha la rappresentanza legale, negoziale o di fatto.

Certificazione Unica 2016. Come scaricare, ricevera la CU 2015 (ex CUD). I 4 modelli differenti, come approtare le modifiche e aggiungere detrazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il