BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Conti correnti Marzo 2016 più convenienti con tassi migliori, senza spese, bollo, condizioni e remunerazioni migliori

Cosa prevedono i conti correnti, operazioni e imposte di bollo previste: le migliori offerte di questo mese di marzo 2016 e quale scegliere




Il conto corrente è uno strumento bancario indispensabile per la gestione della propria moneta, in contanti ed elettronica. Aprire una conto corrente permette di accreditare lo stipendio o la pensione, l’uso di assegni/bancomat/carta di credito, effettuare e ricevere bonifici, domiciliare le utenze, ottenere l’estratto conto (documento con il saldo disponibile e il riepilogo delle operazioni effettuate), servizi di Internet Banking e Phone Banking, di prelevare e versare tramite bancomat o in filiale, ma anche operazioni di trading/investimento.

Il conto corrente prevede l’invio, trimestralmente o mensilmente, dell’estratto conto dalla banca al correntista con le informazioni del saldo liquido disponibile sul conto e un riepilogo dei movimenti effettuati ed è composto di cinque colonne: data di registrazione, data di valuta operazione, dare, avere, descrizione dell'operazione effettuata. L'estratto conto è molto importante per il cliente in quanto gli consente di verificare i movimenti effettuati e prendere visione del saldo.

Il conto corrente riporta inoltre 3 tipi di saldo: il saldo liquido (positivo o negativo), che viene determinato ordinando i diversi movimenti in funzione della valuta assegnata ed è quello utilizzato per il calcolo degli interessi creditori o debitori di pertinenza di uno specifico rapporto di conto; il saldo contabile, che riporta i movimenti in base alla loro data di contabilizzazione; il saldo disponibile, che riporta i movimenti in base alla data di maturazione della disponibilità.

Diverse le proposte di conti correnti tra cui poter scegliere in questo mese di marzo e la cui convenienza dipende soprattutto dai costi annui che la gestione del conto richiede e dalle commissioni previste per le diverse operazioni che si effettuano. Tra le migliori proposte spicca quella di Conto Let’s Bank Studiare 18-29 di Gruppo Banco Popolare, conto corrente che non prevede spese fisse e offre un tasso dello 0,01% lordo, operazioni illimitate e bonifici gratis anche online in tutt’Europa e bancomat gratuito. L'imposta di bollo è di 34,20 euro quando il valore medio di giacenza annuo supera 5.000 euro.

A seguire troviamo il Conto corrente Arancio di ING Direct, conto zero spese che per giacenze medie superiori ai 5.000 euro non prevede il pagamento dell'imposta di bollo che sarà a carico della banca. Offre carta di debito e prepagata gratis e non prevede alcuna commissione per bonifici e prelievi con la carta anche in Europa; e Conto Che Banca Opzione filiale di Mediobanca, che prevede un costo di 2 euro al mese con Opzione assistenza in filiale (24 euro all’anno) e zero euro senza Opzione assistenza in filiale. Prevede, inoltre, il bancomat gratuito e l’imposta di bollo a carico della banca.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il