BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Tfa 2016 nuovo terzo ciclo: quando, come e per chi. E' il nuovo obiettivo seppur molti con ricorsi rientreranno Concorso Scuola

Al via ricorsi da parte di docenti non abilitati esclusi dal concorso della scuola 2016. Previsto al momento obbligo Tfa. Le modalità di svolgimento del prossimo




All’indomani della pubblicazione dei tre nuovi bandi per il concorso della scuola, nonostante sia ancora aperta la questione delle classi di concorso da chiarire, si guarda ora al prossimo ciclo del Tfa, percorso necessario al conseguimento dell’abilitazione per poter accedere poi ai prossimi concorsi della scuola. Eppure si prepara ad arrivare una valanga di ricorsi da parte degli esclusi al prossimo concorso della scuola in cui potrebbero rientrare anche coloro che non necessariamente devono svolgere il Tfa.

Si tratta dei docenti non abilitati. Il prossimo concorso è aperto, infatti, come precisato anche dal ministro dell'Istruzione Giannini agli abilitati e a coloro che hanno conseguito il diploma magistrale entro l'anno 2001-2002. I non abilitati, cioè i giovani laureati, i docenti di ruolo e i precari con 36 mesi di servizio, hanno deciso di presentare ricorso sostenuti dall'Anief.

Manca l’ufficialità di arrivo dei bandi del terzo ciclo del Tfa ma per quanto riguarda le modalità di iscrizione dovrebbero seguire le stesse del concorsone della scuola. La domanda di partecipazione al terzo ciclo del Tfa può essere inviata dalle 8 del 29 febbraio 2016 alle 14 del 30 marzo 2016 direttamente sul sito del Miur dopo aver effettuato la registrazione prevista dalla procedura informatica Polis presso la sede dell’Autorità consolare italiana che definisce la veridicità dei dati anagrafici all’Ufficio scolastico regionale competente a gestire il concorso che provvede all’inserimento del candidato.

Il candidato può scegliere una sola regione e pagare 10 euro tramite bonifico bancario sul conto intestato a Sezione di tesoreria 348 Roma Succursale, con la causale: Regione procedura concorsuale/posto comune- nome e cognome- codice fiscale del candidato.

I requisiti per accedere al prossimo Tfa sono una laurea vecchio ordinamento e aver fatto esami necessari all’insegnamento; una laurea specialistica/magistrale riconosciuta e crediti necessari all’insegnamento; un diploma Isef valido per l’insegnamento per il Tfa di Scienze Motorie; titoli di studio non rientranti in quelli previsti dal d.m. 39/98 e 22/2005 ma ad essi equipollenti; i congelati Ssis in soprannumero e i docenti di ruolo o già in possesso di abilitazione per una classe di concorso diversa da quella che intendono conseguire.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il