BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni norme locali novità rilancio ancora quota 100, mini pensioni, assegno universale, riforma: ultime venerdì oggi

20 dipendenti del Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro saranno trasferiti nei ranghi della magistratura contabile.




PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME venerdì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 11:22): Le singole iniziative di città e regioni continuano dove lo Stato centrale non riesce a prendere una decisione. E continuano a moltiplicarsi riuscendo nel piccolo, grazie anche ad una reale Spending Review e singola attenzione alle spese a rilanciare norme basate sull'assegno universale, quota 100 o mini pensioni.

I fatti aggiornati alle ultime notizie di oggi giovedì marzo 2016 raccontano come le novità pensioni passano dagli enti decentrati.

Pensioni. È dagli enti locali e dalle amministrazioni decentrate che arrivano le più interessanti novità sulle pensioni. Dinanzi a uno Stato che sta oggettivamente facendo ben poco per migliorare il quadro delle pensioni in Italia, si registra un certo attivismo a livello regione. Accade così che in pensione trova applicazione quel concetto di prestito previdenziale rifiutato a livello centrali. I dipendenti con più di 50 anni a cui manca poco per la maturazione dei requisiti per il congresso, possono ritirarsi grazie al percepimento di una somma, garantita da un apposito fondo, da restituire in seguito e in piccole rate al raggiungimento dell'età richiesta.

In Lombardia è stato annunciato l'assegno universale di circa 700 euro al mese per un anno ai soli residenti nella regione da 5 anni e che vivono sotto la soglia di indigenza. Allo stesso modo, in Friuli Venezia Giulia sono erogati 550 euro al mese per un massimo di due anni a chi è residente da almeno due anni e ha un Isee inferiore ai 6.000 euro annui. Per richiederlo occorre sottoscrivere un Patto d'inclusione che comprende formazione, ricerca lavoro e attività socialmente utili anche per i pensionati che percepiscono assegni minime. In Calabria esiste uno scivolo per i dipendenti regionali mentre la Regione Siciliana ha approvato l'uscita con quota 100 per i dipendenti in esubero nel segno delle novità pensioni.

Cnel. Nei prossimi giorni 20 dipendenti del Cnel, il Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro, saranno trasferiti nei ranghi della magistratura contabile, il cui presidente è Raffaele Squitieri, 74 anni, magistrato e Cavaliere di Gran croce della Repubblica. Otto sono i volontari. Organo di rilievo costituzionale, la sua abolizione è prevista dalla riforma costituzionale all'esame del Parlamento.

Rischio attentati più alto. L'allarme è scritto nero su bianco nella relazione annuale al Parlamento sulla politica dell'informazione per la sicurezza, resa pubblica da Palazzo Chigi attraverso il Dipartimento che coordina l'attività dei servizi segreti. Per via di disordini nella vicina Libia, il rischio di attentati in Italia è decisamente maggiore. Per il ministro della Difesa Roberta Pinotti, "abbiamo un rapporto di difesa e di intelligence con Israele al quale tra l'altro forniamo un programma di addestramento aereo e con cui condividiamo la stessa visione in materia di lotta al terrorismo". Così si è espressa dopo l'incontro con il presidente dello Stato d'Israele, Reuven Rivlin, a Gerusalemme.

Grandi Stazioni. Grandi Stazioni è la società che controlla le principali 14 stazioni italiane detenuta da Ferrovie dello Stato (55%) ed Eurostazioni (45%) di Pirelli, Caltagirone, Benetton e la francese Sncf. Paolo Gallo è l'amministratore delegato di Grandi Stazioni Retail, oggetto di privatizzazione. Nove le offerte non vincolanti interessate al dossier, tra cui Poste Vita, il gruppo Borletti e il Fondo sovrano di Singapore. Il prossimo martedì l'apertura delle busta. Dalla vendita è atteso un incasso superiore al miliardo di euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il