BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Isee 2016 e Disoccupazione: cosa cambia con nuove decisione su indennità disabili e sussidi che non rientrano

Cosa cambia per il calcolo Isee con novità indennità di disabili e l’’importanza dell’Isee per la richiesta di sussidi




E’ stata definita una sentenza storica quella del Consiglio di Stato che ha chiaramente cancellato l’inserimento delle indennità di invalidità dal calcolo dell’Isee. Ribaltando completamente la sentenza del Tar del Lazio che aveva stabilito che le indennità che percepiscono i disabili avrebbero dovuto essere inserite tra i redditi necessari per il calcolo dell’Isee, nella sentenza si legge che ‘l'indennità di accompagnamento e tutte le forme risarcitorie servono non a remunerare alcunché, né certo all'accumulo del patrimonio personale, ma compensare un'oggettiva situazione d'inabilità che provoca in sé e per sé disagi e diminuzione di capacità reddituale’.

Queste indennità, dunque, non determinano una situazione economica del disabile migliore rispetto al non disabile, motivo per il quale non devono concorrere al calcolo Isee. Ciò che cambia per la compilazione del modello a seguito di questa sentenza è che tutte le persone con disabilità non devono inserire nel modello le indennità percepite. Da un punto di vista di compilazione Isee in vista della richiesta di sussidi di disoccupazione, questa sentenza non cambia nulla. Restano comunque le norme dell’erogazione di alcuni sussidi, come l’Asdi, legati al valore Isee.

Per richiedere l’Asdi, infatti, così come la social card ma anche il bonus bebè, bisogna avere un determinato valore Isee. Per il nuovo assegno di disoccupazione, per cui è possibile inoltrare domanda direttamente all’Inps dallo scorso mese di gennaio, oltre ad essere ancora in stato di disoccupazione e aver terminato di usufruire della Naspi, bisogna avere un valore Isee pari o inferiore a 5mila euro, Prevede un importo Isee pari al 75% dell'ultimo assegno Naspi e dura sei mesi. Anche per richiedere, come detto, la social card bisogna avere un determinato valore Isee, altrimenti non se ne può usufruire.

In particolare, bisogna almeno 65 anni d'età e un reddito Isee inferiore a 6.795,38 euro; 70 anni e un Isee non superiore a 9.060,51 euro; e non avere più di una vettura inferiore a 1300 di cilindrata o un ciclomotore non superiore ai 250 cc; avere un Isee non superiore ai 15.000 euro; o far parte di un nucleo familiare in cui risulti un figlio di età inferiore ai tre anni e un reddito di 6.795,38 euro.
 

ISEE 2016: calcolo e compilazione passo passo. Il modello ISEE è un ottimo strumento per ottenere benefici ed esonerei nei pagamenti per alcuni servizi pubblici come la mensa scolastica, il ticket, autotrasporti, università... ecco come compilarlo e quali documenti presentare per le detrazioni

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il